Lingua   

La politica e l'altare

Pietruccio Cerquetti
Lingua: Italiano (Marchigiano civitanovese)



La fame che va in giro lo sappiamo,
Dovuta alla guerra ed ai fascia
Se ben siamo ignoranti, comprendiamo
Che la colpa non è de: comunisti.

La propaganda che fanno i preti
Agli ignoranti ed analfabeti
Gli intelligenti non può trattarli
che da delinquenti!

E’ un pò de tempo che dentro alle Chiese
Si svolgono comizi elettorali.
Siacciate sono un pò queste pretese!
Chiamiamo l’attenzione dei cardinali

Dall’altare alla sagrestia
E’ tutta una diceria
Non c’è più Cristi,
Si dice solo mal dei comunisti!

Siamo rimasti in mezzo alla strada
E da mangiare ce n’è tanto poco
Invece voi che avete tanta biada,
Cercate sempre di attizzare il fuoco.

Svociferate. si capisce,
in Chiesa non si contradisce,
Non c’ è un esperto
Venga a dirci sè balle un po’ all’aperto!

La lotta che stiamo facendo noi
Aitatto non c'entra la religione,
E tanto meno vi riguarda, a voi,
Oppar vi passa l’ora del minchione!

Siamo in democrazia,
ottiamo nell’economia;
Statevi zitti,
Che reclamiamo per i nostri diritti!

Certo che ste parole un pò ve coce,
Pensate solo per la vostra “panza"
Povero Cristo! Invece è morto in croce!
Perchè la predicava l’ uguaglianza!

Dovreste da senti rimorso
A nominallo a ogni discorso!
Coi Cristi e Santi
Voi ci state facendo i negozianti!


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org