Language   

La canzone degli sfollati

Pietruccio Cerquetti
Language: Italian (Marchigiano Civitanovese)



‘Llajò lo Porto cò lo primo mitrajamendo
Tutti se dà a la fuga prondi a lo sfollamento
Chj se vutta in cambagna chj drendo Citanò
Chj su ‘pe le mondagne o verso Montecò.

Nuaddre ce ‘ttroemo vicino a Tallei:
Su ‘n-letto de du posti dormemo in cingue o in sei
Ce semo rrifugiati a la mejo che se pò
L’urdemi che ‘rvà a casa ha da durmì de fò

‘Na casa de du vani: vendi ne semo troppi
un pochi ‘gna che vaca a durmì sopre li coppi
Perchè tutti ‘llà drendo non ce se pò ‘boccà
Armeno chi va sopre li dendi pò ‘ngioccà

Chj dorme su le vrande e chi sopre le rete
L’acqua ce sta londano tocc’a suffrì la sete
Se anghe li vicinati te la fa caccia
O ‘gna che bei poco o non pò più cucinà

Più bbuffa adè la sera quann’è l’ora de la cena
A ‘posto de la luce ce sta la citilena
Tegne tutte le frosce se ‘ngomingia a fumà
Ce mmascheremo tutti comme che Carnuà

Ma se ‘sta vita angor quarghe semestre
Ce torna mejo a mette su ‘n-circolo equestre
La spesa più grossa sarria da fa ‘n-tennò
Armeno stemo drendo non ‘stemo più de fò

Statemo tra Tallei e la Villa pijapochi
Pare che semo quelli che jemo a ‘fà li jochi
E sse non ge ‘berghesse ‘llo pòro de Quatrì
Saressimo ridutti comme li vorattì

‘Na spece de nuà adè la famija Sacchi
Se ‘rizza la matina ‘dè tutti rutti e stracchi
Dorme tutti-nzème drendo un cammerò
Chi ritti chi sta ciumi ‘dè vendisei perzò!

Quisti d’è li regali che cià fatto lo duce
senz’acqua, senza casa e angora senza luce
proprio immezzo la strada cià vuto vedé
pigliesse un corbo a isso e lo latro de lo ré


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org