Language   

Gandhi

Alessandro Mannarino
Language: Italian



Ci si radunava nelle piazze con i fiori nelle mani
per la via dei guru Indiani
Schivavamo fucilate canticchiando il motivetto dell'estate
Ogni volta che per strada scorre il sangue di uno sparo
ai piani alti c'è qualcuno che accumula denaro
Un vecchio avaro ha alzato il muro,
il giardino per i grandi
Il vino bianco frizzantino ancor più bianco
se servito con i guanti,
I guanti bianchi

Sotto ai guanti unghie nere,
mani sporche di cantiere
Nei polmoni ciminiere
Nella testa le brighiere
Tutti in fila per andare dal droghiere
che ci dà la tesserina fedeltà
Con la faccia di Gandhi, Gandhi
E andiamo tutti in fila dal barone
e faremo l'iscrizione
per sentire la lezione
sui discorsi di Gandhi
(per i piccoli e per i grandi) Gandhi

E c'è chi cambia vita e si va in India
tanto il cambio è conveniente
tanta gente
per un niente
lava, stira, sbatta strade intitolate,
non vi sto qui a dire a chi di sicuro indovinate,
ecco adesso meditate, meditate
A che serve lavorare?
Se gli indiani sono tanti
puoi contare sui contanti
con la faccia di Gandhi, Gandhi

Andiamo nelle fabbriche a parlare di Gandhi
Andiamo nelle carceri a parlare di Gandhi
Andiamo nelle scuole di Borgata
a inaugurare un'altra scuola di Borgata
intitolata a Mahatma Gandhi, Gandhi
Andiamo nelle fabbriche cinesi,
in mezzo ai campi calabresi,
pomodori di Ragusa li raccolgono gli addetti
di Mahatma Gandhi, Gandhi, Gandhi, Gandhi, Gandhi.

E se un povero cristo sulla croce
gli salta la mosca al naso
non se la può togliere,
la mosca si è ingrassata nella cacca della vacca sacra,
La vacca è dimagrita per poter partecipare alla corrida
Rida signora, rida.
E si rilassi...
e dica a suo figlio di non lanciare più sassi,
per favore.
Pulcinella, si tolga la maschera, abbassi il mattarello,
ecco lo vede che è più bello?
Calmo, rilassato, col viso scoperto,
tutto vestito di bianco.
Pulcinella, mi ricorda qualcuno.
Mi ricorda...
Ah certo, Gandhi, Gandhi, Gandhi.

Luana Gandhi, Moira Gandhi, Natasha Gandhi, Emanuele Gandhi, Mauro Gandhi, Danilo Gandhi.
Jennifer Gandhi, Cristina Gandhi, Alessandro Gandhi, Gandhi magazzini.
Gandhi elettricità, Istituto tecnico commerciale Gandhi,
per imparare a costruire la tunica di Gandhi.
Gandhi lavatrici, Gandhi opportunità, Gandhi: istituto di correzione automatica.
Pulcinella, ma che eleganza
Ma che piacere rivederla così
Senza bastone, col viso scoperto, tutto vestito di bianco.
Pulcinella, mo è pronto per l'aperitivo
Mo su venga, non ci stia a pensare
Guardi che, al mondo, c'è chi fa lo sciopero della fame
e chi sciopera perché ha fame.
Ma alla fine arriva sempre la polizia
che non ha mai letto nessuno dei libri di Gandhi.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org