Lingua   

Villa Regina

Massimo Priviero
Lingua: Italiano



Il ragazzo ha i piedi sulla riva del mare
si specchia nell'acqua e poi decide di andare
via dal pezzo d'Italia più dolce che c'era
Veneto novecento più ventitré
da una luce di costa partirà la sua nave
guarda la croce di ferro i un'estate sul Piave
1000 anime perse in un pezzo di cielo
1000 anime perse in fuga per pane e lavoro

Mamma mamma bacia gli occhi miei
quando un nuovo sole nascerà
C'è tuo figlio in terra d'oltremare sai
se chiudi gli occhi lo vedrai anche là

Mezzogiorno di luglio, una calma assassina
può spaccarti la testa un'estate argentina
sopravvive soltanto chi è spirito forte
E avanti la vita se scegli la morte
mi hanno lasciato miseria e dolore
ho trovato deserto da dover coltivare
quando scende la notte non so chi son io
quando mi guardo intorno non vedo più Dio

Mamma mamma bacia gli occhi miei
quando un nuovo sole nascerà
C'è tuo figlio in terra d'oltremare sai
se chiudi gli occhi lo vedrai anche là

Mamma mamma bacia gli occhi miei
quando un nuovo sole nascerà
C'è tuo figlio in terra d'oltremare sai
se chiudi gli occhi lo vedrai anche là

Mamma mamma bacia gli occhi miei
quando un nuovo sole nascerà
C'è tuo figlio in terra d'oltremare sai
se chiudi gli occhi lo vedrai anche là


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org