Language   

Prendi quel sasso, butta quel pan

Anonymous
Language: Italian



[1877]
Canto d’emigrazione (e di protesta) mantovano
Pubblicato sul giornale “La Favilla”, fondato nel 1866 e diretto fino alla sua morte, avvenuta nel 1879, da Paride Suzzara Verdi, giornalista e rivoluzionario mantovano, vicino agli ideali socialisti e internazionalisti. Citato in “La mia morosa cara. Canzoni popolari milanesi e lombarde”, a cura di Nanni Svampa, 1977 (ultima riedizione 2007)

Prendi quel sasso
butta quel pan
paga la macina
porco villan.

Su bravi, o signorini
buttate gli ombrellini
gettate i vostri guanti
lavoratevi i campi
noi andiamo in America!

Contributed by Bernart Bartleby - 2016/8/17 - 08:51



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org