Language   

Lontano lontano '44

R. Carelli - R. Gigli - M. Ramoino
Language: Italian



C'e nell'aria,
il profumo d'una pagina di storia,
scritta sopra un foglio bianco;
che riporta alla memoria,
giorni duri, giorni veri,
andò cosi:

Era Dicembre
e l'aria nevosa,
con la speranza
sepolta e ogni cosa,
ma non così
per quei cento ragazzi,
pronti a morir per qualcosa di più

Su per i monti
compagna una stella,
dolci vent'anni
vissuti in battaglia,
giorno su giorno
si stringono i denti,
per conquistare la liberta

Era di Marzo,
una rondine in volo,
scrive un ragazzo:
« Non sono più solo,
coraggio amore, vedrai son sicuro,
ancora un mese poi ritornerò »

Poi venne Aprile
e l'aria pulita,
questa mia terra è tutta fiorita,
con mille voci, con mille bandiere,
cantiamo in coro la libertà

Parlato:

Sono trent'anni,
e sembra un giorno,
di quei ragazzi e vivo il ricordo
i loro volti son fermi nel tempo,
la loro voce sussurra così:

Cerca sui monti,
c'e un fiore vermiglio,
se nasce ancora vuol dire che e meglio
meglio morir con il cuore bambino,
ma stretta al petto la tua libertà
ma stretta al petto la tua libertà
ma stretta al petto la tua libertà.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org