Lingua   

Spiazzati per cambiare

Ivan Guillaume Cosenza
Lingua: Italiano



C’è uno sguardo in chi ha suonato e celebrato
La peggiore arte
Un’espressione che fa invidia
Al migliore dei soldati

Una calma che si evolve fino al capolinea
Dell’odio e della violenza celebrata

Hanno affrontato un esercito che apparteneva
Alla stesso principio
Di umani che si scontravan senza tregua
Con il blues

E trasportavano nel rituale i loro strumenti, le loro armi
Come se fossero delle bare
Spiazzati per cambiare!

E c’è uno sguardo in chi ha sognato e decorato
La peggiore vita
Un’espressione che fa irritare
Il migliore decorato patriota

Una festa con il sangue in una spugna
Di anime sudate
Spiazzati per cambiare! Spiazzati per cambiare!

E se l’altro legava un vaso con una
Fascetta gialla
Poco dopo uno gridava “Il mio gelato!”
L’altro “Il mio geranio!”

Ed erano anni, anni, che non si divertivano così
Hanno spiazzato parecchio
Spiazzati per cambiare! Spiazzati per cambiare!
Spiazzati per cambiare! Spiazziamoli per cambiare!


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org