Language   

Alla nuova compagna

Scritti Corsari
Language: Italian


Related Songs

L'infanzia di Maria
(Fabrizio De André)
True Equality
(Clark Ford)
Di ritorno dal campo di Dakhla
(Scritti Corsari)


Un'esperienza personale che può diventare paradigma di tanti piccoli "inferni domestici".
Per non dimenticare che la stragrande maggioranza delle violenze sulle donne avvengono all'interno della tanto decantata "istituzione naturale": la famiglia... per non rassegnarsi mai a questa "perversa normalità".
Come fai
ad abbracciare roccia
fredda ogni mattina?
Come fai
a raccogliere le briciole
di pane dai suoi piedi?
Forse sai
tenere giù la testa,
e gli occhi quanto basta.
A lui che non ti da ...
gli avanzi della vita.

E che non sa
capire la tua stanchezza
una carezza che gli dai
il sole che regali
la bellezza che non sai.

Dove vai
per mano alla sua rabbia
castello nella sabbia?
No, non puoi
spezzare il suo dolore
fare a meno del tuo nome.
Come fai
a stare lì seduta
ad ascoltare la sua musica
stanca di suonare?
Lui che non vede la tua fame
di sentirti bella, di essere normale




E ancora la libertà
riprendi, quello che
ti sei persa per la strada
...
la tua strada di casa.

Scenderai
ancora quelle scale
che portano al viale.
Fuggirai
dal suo odio
senza senso,
dall'alito pesante
della sera
quando torna.

E da sua madre pazza
che fa la ragazzina.
Stordisci le tue braccia
di aria, di una pace
che non hai visto mai.

Perché lui non è cattivo...
è solo un po' stronzo.

Contributed by dq82 - 2015/11/20 - 10:56



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org