Language   

Don't Dance

Warrick Sony
Language: English



[1984]
Parole di Warrick Sony (nato Warrick Swinney, 1958-), compositore, produttore, musicista e sound designer sudafricano, bianco.



Musica di Warrick Sony e del suo gruppo, i Kalahari Surfers

Own Affairs
Forces Favourites

Nel disco intitolato “Own Affairs” e poi anche nella compilation “Forces Favourites”, realizzata nel 1986 dalla Shifty Records per la “End Conscription Campaign”, la campagna contro il servizio militare obbligatorio lanciata nel 1983 dall’United Democratic Front (UDF), la più importante organizzazione sudafricana interrazziale anti-apartheid negli anni 80.

Il Sudafrica segregazionista era strutturato più o meno come Israele oggi: i bantustan neri erano un po’ come il grande ghetto di Gaza e le aree controllate della West Bank. E ovviamente l’apartheid sudafricano, così come l’occupazione israeliana, richiedevano enormi risorse, anche umane, per il controllo della numerosa popolazione assoggettata.



Sicchè i giovani bianchi erano chiamati fin dai 16 anni ad un lungo servizio militare che, nella migliore delle ipotesi, li costringeva ai pattugliamenti e alle operazioni di polizia nelle township nere, e nella peggiore a rischiare la vita nella interminabile guerra civile angolana, nella quale il Sudafrica fu coinvolto dal 1975 al 1989.

End Conscription Campaign


Nel 1983 l’United Democratic Front (UDF) promosse la “End Conscription Campaign” e due anni dopo la “Troops out of the Townships Campaign” alle quali aderirono migliaia di giovani bianchi.
Nel 1986 l’etichetta discografica Shifty Records, realizzò un disco collettivo intitolato “Forces Favourites” contro il servizio militare obbligatorio ed il coinvolgimento nella guerra in Angola. Al progetto parteciparono James Phillips, con i suoi Cherry-Faced Lurchers, Roger Lucey, Warrick Sony e i suoi Kalahari Surfers e diversi altri artisti.

End Conscription Campaign


L’“End Conscription Campaign” scassò molto le palle al governo di Pretoria, che scatenò contro i suoi militanti il suo “Security Branch”: nel 1988 la campagna fu bandita, i suoi organizzatori arrestati, molti obiettori sottoposti a trattamenti psichiatrici forzati con la scusa che avevano rifiutato il servizio militare adducendo problemi psicologici.

La coscrizione obbligatoria fu abbandonata in Sudafrica tra il 1993 ed il 1994, (guarda caso) in coincidenza con la fine dell’Apartheid.
ok people get up off your feet
its time to move to a different beat
we don't like the way they're running
our days
and nights
our lives are out of phase
we're black white separated
right from birth indoctrinated
years and years developed apart
brainwashed each in the name of god
lets re-educate ourselves
lets de-educate ourselves
hey white boy get your feet off the floor
god gave you legs to march to war
your leaders want you in a sporting affair
so put on your boots and cut your hair
don't talk back
or stop to think
when you're in Angola you can have a drink
obey obey
they know the way
from here you go to SWA (1)
where they don't dance
when facing such hostility
Don't dance
the SAP (2)
are there to see that we all enjoy democracy
don't dance
when facing such hostility
Don't dance

1) SWA: South-West Africa (Africa del Sud-Ovest), il nome dell’attuale Namibia quando era colonia tedesca (1884-1918) e poi sotto “amministrazione” sudafricana (1919-1990). Dal 1966 la guerra per l’indipendenza condotta dalla South-West Africa People's Organisation (SWAPO) contro l’occupante sudafricano.

2) SAP: Suid-Afrikaanse Polisie (South African Police), sigla delle forze di polizia sudafricane dal 1913 al 1994 (e in Namibia dal 1939 al 1981)

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/11/19 - 11:31



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org