Language   

Vann'Antò: La cartullina

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG
Language: Sicilian

List of versions


Related Songs

Alle fronde dei salici
(Salvatore Quasimodo)
Mundu a scali
(Mattanza)
Cantata cuntra la mafia
(Ignazio Buttitta)


[1945]
Versi di Vann'Antò, pseudonimo di Giovanni Antonio Di Giacomo (1891-1960), poeta e scrittore siciliano, docente di letteratura delle tradizioni popolari all’Università di Messina.
Un poesia risalente al 1945, poi inclusa nella raccolta intitolata “U vascidduzzu” pubblicata nel 1956.
Testo trovato qui



Giovanni Antonio, per ciò detto Vann'Antò, era nato nel 1891 a Ragusa, ultimo di sette figli maschi. Il padre Salvatore era minatore ma decise che il piccolo, a differenza dei suoi fratelli, avrebbe studiato. E così Vann'Antò fece il liceo classico a Siracusa e poi si laureò in Lettere a Catania con una tesi sul verso libero. Tornato a Ragusa, fondò con altri una rivista letteraria, "La Balza", di matrice futurista. E come molti intellettuali di quella corrente, allo scoppio della Grande Guerra anche Vann'Antò fu fervente interventista ma, arruolatosi e destinato a tenente di fanteria, ne scoprì molto presto tutto l’orrore e l’inutilità.
Vann'Antò è considerato uno dei massimi esponenti della poesia siciliana del 900, insieme ai suoi amici Ignazio Buttitta e Salvatore Quasimodo.
Cci mmannarru e la cartullina
a n-surdatu muortu.
A n-surdatu muortu
cci mmannarru la cartullina!

La cartullina e di riciamu
quannu hâ-ssìri c'hâ-ssìri guerra:
quannu hâ-ssìri c'hâ-ssìri guerra:
tutti pronti a lu riciamu...

La matruzza e finìu ri ciànciri
ppi lu figghiu c'avìa muortu:
caru figghiu ch'è beddu muortu!
La matruzza finìu ri ciànciri.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/10/27 - 11:03




Language: Italian

Traduzione italiana di Lucio Zinna dalla pagina americana citata in introduzione.
LA CARTOLINA

Hanno mandato la cartolina
a un soldato morto.
A un soldato morto
hanno mandato la cartolina!

La cartolina di richiamo
quando per forza dev'essere guerra:
quando per forza dev'essere guerra,
tutti pronti al richiamo...

La povera madre ha smesso di piangere
per il figlio ch'era morto:
il caro figlio ch'è bello e morto!
La povera madre ha smesso di piangere.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/10/27 - 11:04




Language: English

Traduzione inglese di Gaetano Cipolla dalla pagina americana citata in introduzione.
THE POSTCARD

They sent the postcard
to a dead soldier.
To a dead soldier
they sent the postcard.

The postcard was a draft notice
when war is a must,
when war is a must
all able-bodies ready for the draft...

The poor mother ceased her weeping
for her child who has been killed,
a dear son who's dead and gone.
The poor mother ceased her weeping.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/10/27 - 11:04



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org