Language   

Canzone contro la natura

Zen Circus
Language: Italian



Se questa notte fosse tutto ciò che ti rimane
e da mangiare non avessi neanche un po' di pane
se la natura fosse solo un po' più cattiva
e il sole ti esplodesse in faccia appena fa mattina
e gli animali cominciassero ad organizzarsi
e lentamente progettassero di sterminarci
se non ci fosse alcun giudizio universale
in quale modo scinderesti il bene dal male
e quando l'ultimo supermercato sarà vuoto
e la tecnologia ci servirà per fare un fuoco
e la musica, la musica sarà un ricordo
in un mondo solo tuo

Questa è la canzone contro, contro la natura
Quella che davvero fa paura
è, è, è una croce che porti addosso da un po'
dal momento esatto in cui hai messo piede sulla terra
evoluto di che, forse libero se
se ricordi ogni giorno che siamo sempre stati in guerra

Vedi che l'universo è come te
Ordine, senza potere
Centoquaranta miliardi di galassie
milioni di chilometri di spazio tra i sistemi
Miliardi, di stelle
miliardi di trilioni di pianeti e tu mi chiedi cosa ci facciamo qui
che è solo lunedì, e ci ammazziamo già
nella tristezza cosmica che tu chiami città
e questa è l'ironia, un certo non so che
la natura ci disprezza, e del resto vien da sé

Questa è la canzone contro, contro la natura
Quella che davvero fa paura
dal momento esatto in cui hai messo piede sulla terra
evoluto di che, certo libero se
se ricordi ogni giorno che siamo sempre stati in guerra


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org