Language   

John Golden and the Lawrence Strike

Joe Hill
Language: English

List of versions


Related Songs

Nenia sannita
(Arturo Giovannitti)
En la Planta 14‎
(Víctor Manuel)
Bread and Roses
(Judy Collins)


[1912]
Versi di Joe Hill
Sull’aria dello spiritual “A Little Talk With Jesus”
Nell’edizione 1912 del “Little Red Songbook”, il libretto di canti dell’IWW, Industrial Workers of the World.

Little Red Songbook

Nell’ormai immenso database delle CCG/AWS ci sono già almeno due canzoni, Bread and Roses e Bread and Roses, sul grande sciopero di cui furono protagonisti nel 1912 gli operai tessili – uomini, donne e bambini – di Lawrence, Massachusetts…



Nel 1912 la metà degli 85.000 abitanti di Lawrence sopra i 14 anni lavorava nelle fabbriche della città, in particolare la Wood Mill di William M. Wood, presidente dell’American Woolen Company. La paga era bassissima e le condizioni di lavoro terribili, tanto che un medico del posto rese pubblico un rapporto in cui sosteneva che 35 su 100 dei lavoratori di Lawrence non arrivava ai 25 anni.
Lo sciopero scoppiò spontaneamente quando i padroni, dovendosi adeguare ad una legge statale che riduceva l’orario di lavoro settimanale per donne e bambini da 56 a 54 ore (avete capito bene?!?), ridussero ulteriormente la paga.
All’epoca l’organizzazione più forte nella categoria era l’IWW, che mandò immediatamente sul posto due sue figure di spicco, Joe Ettor (detto "Smiling Joe", o “Giuseppe”, per via della sua origine italiana) e Arturo Giovannitti (l’autore di Bread and Roses, di Nenia sannita e di Time's End. Entrambi furono presto arrestati, accusati infondatamente dei disordini nel corso dei quali, il 29 gennaio, fu uccisa la giovane scioperante italiana Anna LoPizzo, colpita da un proiettile esploso da un soldato.



Ettor e Giovannitti furono subito rimpiazzati con altri due colossi dell’IWW, William D. "Big Bill" Haywood (il presunto autore di We Have Fed You All for a Thousand Years), ed Elizabeth Gurley Flynn.
Lo sciopero leaderato dalla IWW faceva paura ai padroni e ai politici perché, per la prima volta, 25.000 operai, quasi tutti immigrati di varie nazionalità, lottavano insieme, senza divisioni etniche, uniti e compatti.
La strategia dei padroni fu quindi quella di dare corda ad un “sindacato giallo”, l’United Textile Workers of America capitanato da tal John Golden, a cui fecero delle concessioni sperando di spaccare il fronte dello sciopero… Si sbagliavano: Golden riuscì a rappresentare solo qualche migliaio di operai specializzati ma la massa dei generici restò con l’IWW e continuò l’agitazione… Alla fine William M. Wood - temendo anche che se il Governo fosse intervenuto avrebbe potuto ficcare il naso nei suoi affari, scoprendo magari le sue speculazioni sugli alti prezzi della lana – capitolò, aumentò la paga, riconobbe la maggiorazione sugli straordinari e accettò di non sanzionare gli scioperanti. Lo sciopero era riuscito.

In Lawrence, when the starving masses struck for more to eat
And wooden-headed Wood tried the strikers to defeat,
To Sammy Gompers wrote and asked him what he thought,
And this is just the answer that the mailman brought:

A little talk --
A little talk with Golden
Makes it all right, all right;
He'll settle any strike,
If there's coin enough in sight;
Just take him up to dine
And everything is fine --
A little talk with Golden
Makes it right, all right.

The preachers, cops and money-kings were working hand in hand,
The boys in blue, with stars and stripes were sent by Uncle Sam;
Still things were looking blue 'cause every striker knew
That weaving cloth with bayonets is hard to do.

A little talk --
A little talk with Golden
Makes it all right, all right;
He'll settle any strike,
If there's coin enough in sight;
Just take him up to dine
And everything is fine --
A little talk with Golden
Makes it right, all right.

John Golden had with Mr. Wood a private interview,
He told him how to bust up the "I double double U."
He came out in a while and wore the Golden smile.
He said: "I've got all labor leaders skinned a mile."

A little talk --
A little talk with Golden
Makes it all right, all right;
He'll settle any strike,
If there's coin enough in sight;
Just take him up to dine
And everything is fine --
A little talk with Golden
Makes it right, all right.

John Golden pulled a bogus strike with all his "pinks and stools."
He thought the rest would follow like a bunch of crazy fools.
But to his great surprise the "foreigners" were wise,
In one big solid union they were organized.

That's one time Golden did not
Make it right, all right;
In spite of all his schemes
The strikers won the fight.
When all the workers stand
United hand in hand,
The world with all its wealth
Shall be at their command.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/4/14 - 11:48




Language: Italian

Traduzione italiana (anche un po' vagamente toscaneggiante) di Riccardo Venturi
14 aprile 2015
JOHN GOLDEN E LO SCIOPERO DI LAWRENCE

A Lawrence, mentre le masse affamate scioperavano per aver più da mangiare
E quella testa di legno di Wood cercava di battere gli scioperanti,
lui scrisse a Sammy Gompers chiedendogli che cosa ne pensasse,
e questa fu la risposta recata dal postino:

Fai una chiacchieratina
una chiaccheratina con Golden
aggiusta le cose ammodino,
lui risolve ogni sciopero
se c'è abbastanza da far quattrini;
tu invitalo a cena
e tutto andrà bene,
una chiacchieratina con Golden
aggiusta le cose ammodino.

I preti, gli sbirri e i padroni lavoravano mano nella mano,
lo Zio Sam mandò i ragazzi vestiti di blu con le bandiere a stelle e strisce;
però era ancora un bel casino perché ogni scioperante sapeva
che lavorare ai telai con le baionette puntate addosso proprio non si fa.

Fai una chiacchieratina
una chiaccheratina con Golden
aggiusta le cose ammodino,
lui risolve ogni sciopero
se c'è abbastanza da far quattrini;
tu invitalo a cena
e tutto andrà bene,
una chiacchieratina con Golden
aggiusta le cose ammodino.

John Golden s'intrattenne in privato col Mr Wood,
gli disse come avrebbe fatto fallire gli IWW.
Subito dopo se ne venne fuori con un sorriso smagliante alla Golden1
e disse: “Darò una risolata a tutti i leader sindacali nel raggio di un miglio.”

Fai una chiacchieratina
una chiaccheratina con Golden
aggiusta le cose ammodino,
lui risolve ogni sciopero
se c'è abbastanza da far quattrini;
tu invitalo a cena
e tutto andrà bene,
una chiacchieratina con Golden
aggiusta le cose ammodino.

John Golden promosse uno sciopero farlocco con tutti i suoi tirapiedi moderati,
pensava che il resto degli operai lo avrebbe seguito come una massa di idioti.
Ma, con sua grande sorpresa, gli “stranieri” non si fecero abbindolare
perché si erano organizzati in un solo sindacato ben saldo.

E quella volta Golden, no,
non aggiustò le cose ammodino;
malgrado tutte le sue mire
vinsero gli scioperanti.
Quando tutti i lavoratori
restano uniti mano nella mano,
il mondo con tutte le sue ricchezze
sarà a loro completa disposizione.

[1] "Wore the Golden smile": gioco di parole
tra "golden smile" = sorriso smagliante, e "Golden smile"
= sorriso "alla Golden". Risolto mettendo entrambe le cose.

2015/4/14 - 18:38




Language: Swedish

Traduzione svedese / Swedish translation / Svensk översättning: Jacob Branting
JOHN GOLDEN OCH STREJKEN I LAWRENCE

I Lawrence gick de svältande i strejk för mera mat
och dummern Wood försökte fylla magarna med prat.
Till Sammy Gompers skicka han en bön om trick
mot strejkare och detta var det svar han fick:

Ett litet snack med Golden, sen är saken klar,
mot strejkare han hjälper den som pengar har,
för borstar du hans rygg
så kann du vara trygg,
ett litet snack med Golden, sen är saken klar.

Och hand i hand stod prästerna och penninkung och snut,
och väpnade soldater hade staten skickat ut.
De stod sig ändå slätt, ty strejkarna ju sett
hur svårt det är att väva tyg med bajonett.

Ett litet snack med Golden, sen är saken klar,
mot strejkare han hjälper den som pengar har,
för borstar du hans rygg
så kann du vara trygg,
ett litet snack med Golden, sen är saken klar.

Herr Wood han frågade John Golden: »Nå, vad gör vi nu?«
Han svarade: »Vi får försöka spränga O B U.«
Och med sin hala trut han log när han kom ut:
»Jag har varenda ledare som i en strut.«

Ett litet snack med Golden, sen är saken klar,
mot strejkare han hjälper den som pengar har,
för borstar du hans rygg
så kann du vara trygg,
ett litet snack med Golden, sen är saken klar.

John Golden hyrde tjallarnas och svartfötternas kår
att börja bråk och lura alla andra med som får.
Men han blev ganska paff, när »utländsk« arbetskraft
stod enig i det starkaste förbund vi haft.

Den gången fick John Golden inte saken klar.
Trots fiffel stod de strejkande med segern kvar.
När arbetarna vet sin solidaritet
är hela världen deras med sin härlighet.

Contributed by Juha Rämö - 2015/5/24 - 13:29



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org