Language   

Unu, du’ e tri

Rosa Balistreri
Language: Sicilian

List of versions


Related Songs

Buttana di to mà
(Rosa Balistreri)
Cantu pi’ diri
(Rosa Balistreri)
Chi m’insunnai (Viaggiu o ‘nfernu)
(Rosa Balistreri)


Canzone inedita scritta da Lillo Catania, già coautore di Quannu moru, il testamento artistico e spirituale di Rosa Balistreri, e autore della meno nota Chi m’insunnai (Viaggiu o ‘nfernu).



Testo trovato su Cultura Siciliana, sito curato da Nicolò La Perna, autore della biografia “Rosa Balistreri - Rusidda... a Licatisa”.



Un’“allegra” canzone che fa il paio con “Guvernu 'talianu si veru buttanu” di Otello Profazio
Unu, du’ e tri,
nun si campa d’accussì.
quattru, cincu e sei,
nun canciati li banneri
setti, ottu e novi,
s’un truvati li paroli
vui mittitivi d’impegnu
c’havi cadiri u guvernu.

Diputatu voli u votu?
si scurdau du tirrimotu,
nui mangiamu pani e sardi,
vi futtistivu i miliardi,
vi facistivu lu cuntu
di truvari a stessa genti
di truvari la ‘gnoranza
pi inghirivi la panza.

Unu, du’ e tri,
nun si campa d’accussì.
quattru, cincu e sei,
nun canciati li banneri
setti, ottu e novi,
s’un truvati li paroli
vui mittitivi d’impegnu
c’havi cadiri u guvernu.

Sinaturi quali ‘mpegnu
mantinistivu o guvernu,
vi pigliastivu l’appaltu
di la mangiaria a sbaffu,
vi favistivu lu cuntu,
di truvari a stessa genti,
di truvari picuruna,
pi futtirivi i miliuna.

Unu, du’ e tri,
nun si campa d’accussì.
quattru, cincu e sei,
nun canciati li banneri
setti, ottu e novi,
s’un truvati li paroli
vui mittitivi d’impegnu
c’havi cadiri u guvernu.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/4/10 - 10:40



Language: Italian

Traduzione italiana da Cultura Siciliana di Nicolò La Perna.
UNO DUE E TRE

Uno, due e tre,
non si vive più così,
quattro, cinque e sei,
non cambiate le bandiere,
sette, otto e nove,
se non trovate le parole,
voi mettetevi d’impegno
che deve cadere il governo.

Deputato vuole il voto?
si è scordato il terremoto,
noi mangiamo pane e sarde,
vi siete fottuti i miliardi,
vi siete fatti il conto
di trovare la stessa gente
di trovare l’ignoranza
per riempirvi la pancia.

Uno, due e tre,
non si vive più così,
quattro, cinque e sei,
non cambiate le bandiere,
sette, otto e nove,
se non trovate le parole,
voi mettetevi d’impegno
che deve cadere il governo.

Senatore quale impegno
avete preso nel governo,
avete preso l’appalto
del mangiare a sbafo,
vi siete fatti il conto
di trovare la stessa gente,
di trovare pecoroni,
per fottervi i milioni.

Uno, due e tre,
non si vive più così,
quattro, cinque e sei,
non cambiate le bandiere,
sette, otto e nove,
se non trovate le parole,
voi mettetevi d’impegno
che deve cadere il governo.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/4/10 - 10:43



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org