Lingua   

Gloria e il fante

Silvano Staffolani
Lingua: Italiano



Comandante, Comandante,
Non mi faccia più sparare,
le pallottole son tante
non so dove riparare.

Comandante, Comandante,
Rinunciamo a far la guerra,
glielo chiede questo fante
attaccato più alla terra.

Il nemico là di fronte
Sta vicino casa mia,
giocavamo in quella fonte
con la nostra fantasia.

Il nemico che ci spara
Non è poi così cattivo,
gli hanno detto ch’è una gara
per trovare un nuovo Divo.

Che poi ci sarà la festa,
Conseguita la vittoria,
conterà solo chi resta,
per chi manca.. tanta gloria.

Comandante Comandante,
Ho qualcosa nella testa,
la pallottola vagante
m’impedisce di far festa.

Un lenzuolo m’ha abbracciato,
Son passato alla memoria ,
ero tanto innamorato
della vita .. a far baldoria.

Comandante Comandante
Ecco qui tutta la storia,
porti un bacio alla mia amante:
anche lei si chiama … Gloria !!!


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org