Language   

Marcia K2

Squallor
Language: Italian


Related Songs

We Are The World
(USA For Africa)
Pierpaolo il rivoluzionario
(Squallor)
Radio Londra
(Squallor)


[1973]
Testo di Daniele Pace e Giancarlo Bigazzi
Voce narrante di Alfredo Cerruti
Musica in sottofondo di Totò Savio
In “Troia”, l’album di debutto
Testo da Era meglio quando c'erano Gli Squallor, il sito ufficiale.

Troia

Una delle famose telecronache del Cerruti, quella di una sfilata delle forze armate che si svolge in cima al K2...
Quanto deve agli Squallor gente come Lillo & Greg, che oggi fanno le stesse cose ma con molto meno coraggio...
Signore e signori buongiorno
Vi parliamo dal K2
Dove sta per venire...ecco, sentite
Sta per succedere quello che da anni ormai la gente del luogo si aspetta
La sfilata centenaria delle Forze del Paese
Giornata molto calda qui sulla vetta
In tribuna fa gli onori di casa la Fest Lady
Che è la moglie del presidente
Con il consorte
Il marito indossa un leggero soprabito
In beige, foderato di Viton
E, sulla sinistra, l'amante della signora

Ecco il sopraggiungere della banda
Che quest'anno è molto folta, sono circa sei
Indossano un pigiama variopinto
A macchie larghe di sugo
E sono, quest'anno più che mai, fantastici
Perché, come vedete, il primo suona il pianoforte, a coda
Uno sforzo del sindaco
Che ha voluto premiare così questo goliardico personaggio
Che ogni anno... che ogni anno è presente a questa manifestazione

Ecco i primi cannoni
Sono quattro, tutti fatti da Cartier
E... e dopo... eccola lì, eccola lì, finalmente
La nave, portata a spalle dai quattro assessori al traffico
Una nave molto grande, stazza circa 600.000 tonnellate
Peccato! E' scivolato l'assessore!
Eh! E s...si, i-e-e-effettivamente è brutto vedere
Un personaggio così noto scivolare
Ma un bambino gli ha buttato un carro armato sotto a un piede
Ma si è tutto risolto, fortunatamente bene
Il bambino è stato buttato giù dalla collina.

Ecco la banda che si avvia a rendere omaggio alla tribuna centrale
Fantastico, bisogna riconoscere, questa gente ci sa fare, fantastico
Hanno invitato alcuni elefanti bianchi
Targati New Jersey
Con una presentanza di cavalli, mosche, moschiti
Papere, paperoni, caramelle, bomboni
E alcuni messi provinciali
Che chiudono così la nostra sfilata.

Il tempo purtroppo stringe
Noi siamo stati forse lunghi
Ma, presi dall'entusiasto, non ce ne siamo accorti
Che l'orologio segnava circa le sessantuno
E passiamo la linea qui a voi
No, a noi, no no no no, a voi
Noi siamo sempre qui in attesa
Il freddo comincia a essere glaciale
Ci fa anche un po' male i denti
Ma lo sforzo ci regge in piedi
E noi passiamo la linea a voi
A vo... qui K2, a voi Woooorlock.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/1/6 - 21:50



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org