Lingua   

Fama nera

VillaZuk
Lingua: Italiano



Cerco un lavoretto estivo, un annuncio sul giornale
mi presento puntuale, gli dimostro che so fare
me ne accorgo dai suoi occhi, che mi ritengono perfetto
ma con disagio china il capo, non puoi essere accettato

Solo un motivo mi lascia da pensare
non c'è ragione io non lo so spiegare
solo sfiducia la pelle mia trasmette
io sono nero non posso lavorare

Non ho voglia di studiare, da domani cambierà
ho bisogno di dormire, rilassarmi ed aspettare
ho finito di mangiare, mezza sigaretta accesa
mi addormento sul divano, mi abbandono ad aspettare

Sogno un risveglio da non dimenticare
popolazioni e canti da ballare
scambi d'affetto tra gialli neri e bianchi
mille sapori in uno stesso piatto

Bianco quando sei normale,rosso se ti scotti al sole
scuro una stagione al mare, giallo se ti senti male
verde quando sei già morto, pallido se fumi troppo
come fai a nominare me ... un uomo di colore

Un amico l'ho trovato, perché gli ho fatto immaginare
come una pietra di sale, sulla crosta di un vulcano
non ti devi preoccupare, ora che mi puoi capire
io mi sento un uomo vero, perché tratto tutti uguali

Sono diverso ed io non lo sapevo
é questo sguardo che me lo fa capire
le porte chiuse mi fanno alzar la testa
con un sorriso mi vien da compatire

Bianco quando sei normale,rosso se ti scotti al sole
scuro una stagione al mare, giallo se ti senti male

verde quando sei già morto, pallido se fumi troppo
come fai a nominare me ...


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org