Language   

The Troubles

U2
Language: English

List of versions


Related Songs

Invisible Sun
(The Police)
If I Could Not Be an Indian
(Peter La Farge)
Jesus Christ
(Woody Guthrie)


Album: "Songs of Innocence" (2014)
Songs Of Innocence
featuring Lykke Li

Il rischio è che questo nuovo disco degli U2 venga ricordato più che per la musica solo per il fatto che la Apple abbia deciso di "regalarlo", senza neanche chiedere se lo volevano, a tutti i clienti che avevano sborsato fior di quattrini per comprare l'ultimo modello del loro telefonino.

Comunque alcuni momenti degni di nota ci sono, soprattutto in quello che ai tempi degli LP sarebbe stato il "lato B".
Oltre a Raised by Wolves, canzone esplicitamente ambientata durante gli attentati del travagliato periodo dei "Troubles", ci sono "This Is Where You Can Reach Me" che è un bel tributo ai Clash (anche se ovviamente gli U2 non sono i Clash) e "Sleep Like a Baby Tonight" che riporta direttamente al sound degli U2 degli anni '90.

U2


La traccia che conclude il disco è questa The Troubles con il ritornello cantato da Lykke Li, una brava e giovane cantante svedese (quando Bono scriveva "Sunday Bloody Sunday" non era neanche nata, per capirsi). Leggendo il titolo e conoscendo la terra da cui vengono gli U2, il riferimento al nome (letteralmente "i disordini") con cui eufemisticamente ci si riferisce al conflitto nord-irlandese è immediato.

Likke Li


Tuttavia il testo, che ovviamente gioca con il doppio senso di "troubles" che possono essere più prosaicamente "i problemi" personali, non sembra a prima vista avere molto a che vedere con la guerra, sembra piuttosto il racconto di qualcuno che, nonostante le difficoltà della vita, riesce ad andare avanti, grazie a un innato istinto di sopravvivenza. In pratica Bono ci vuole dire che i suoi "troubles" personali sono una diretta conseguenza dell'essere cresciuto durante l'epoca dei "Troubles" con la maiuscola.

Con il tempo il cantante è riuscito a distanziarsi dal trauma del clima violento in cui è cresciuto, e la pace sembra finalmente, più o meno, essere tornata in Irlanda. Tuttavia quella esperienza ha ormai segnato indelebilmente la sua personalità - questi sono divenuti ora i suoi Troubles, e deve accettarli e smettere di puntare il dito contro le esperienze vissute da giovane.

Anche noi gli auguriamo di cuore di riuscire a superare i suoi traumi personali, e di dedicarsi alla musica, magari scrivendo altre belle canzoni come questa, lasciando da parte il suo ruolo di "attivista politico" che si è rivelato spesso ipocrita, presuntuoso e fondamentalmente conservatore.
Somebody stepped inside your soul
Somebody stepped inside your soul
Little by little they robbed and stole
Till someone else was in control

You think it’s easier
To put your finger on the trouble
When the trouble is you
And you think it’s easier
To know your own tricks
Well it’s the harderst thing you’ll ever do

I have a will for survival
So you can hurt me and then hurt me some more
I can live with denial
But you’re not my troubles anymore

Somebody stepped inside your soul
Somebody stepped inside your soul
Little by little they robbed and stole
Till someone else was in control

Somebody stepped inside your soul
Somebody stepped inside your soul
Little by little they robbed and stole
Till someone else was in control

You think it’s easier
To give up on the trouble
If the trouble is destroying you
You think it’s easier
But before you threw me a rope
It was the one thing I could hold on to

I have a will for survival
So you can hurt me then hurt me some more
I can live with denial
But you’re not my troubles anymore

Somebody stepped inside your soul
Somebody stepped inside your soul
Little by little they robbed and stole
Till someone else was in control

Somebody stepped inside your soul
Somebody stepped inside your soul
Little by little they robbed and stole
Till someone else was in control

God know it’s not easy
Taking on the shape of someone else’s pain
God now you can see me
I’m naked and I’m not afraid
My body’s scared and I’m not ashamed

Somebody stepped inside your soul
Somebody stepped inside your soul
Little by little they robbed and stole
Till someone else was in control

Somebody stepped inside your soul
Somebody stepped inside your soul
Little by little they robbed and stole
Till someone else was in control

2014/10/2 - 22:36



Language: Italian

Traduzione italiana di Alioscia Volpe da Lyrics Translate
I PROBLEMI / I DISORDINI

Qualcuno si è infilato nella tua anima
Qualcuno si è infilato nella tua anima
Poco a poco ti hanno privato di qualsiasi cosa
Finché qualcun altro non ha preso il controllo

Pensi sia facile
Puntare il dito contro il problema
Quando il problema sei tu
E pensi sia facile
Conoscere i tuoi trucchi
Invece è la cosa più difficile che ti capiterà di fare

Ho una vocazione alla sopravvivenza
Quindi puoi farmi del male all'infinito
Posso vivere con il rifiuto
Ma non tu non fai più parte dei miei problemi

Qualcuno si è infilato nella tua anima
Qualcuno si è infilato nella tua anima
Poco a poco ti hanno privato di qualsiasi cosa
Finché qualcun altro non ha preso il sopravvento

Qualcuno si è infilato nella tua anima
Qualcuno si è infilato nella tua anima
Poco a poco ti hanno privato di qualsiasi cosa
Finché qualcun altro non ha preso il sopravvento

Pensi sia facile
Arrenderti al problema
Se il problema ti sta facendo a pezzi
Pensi sia facile
Ma prima che mi lanciassi una corda
Era l'unica cosa a cui potevo aggrapparmi

Ho una vocazione alla sopravvivenza
Quindi puoi farmi del male all'infinito
Posso vivere con il rifiuto
Ma non fai più parte dei miei problemi

Qualcuno si è infilato nella tua anima
Qualcuno si è infilato nella tua anima
Poco a poco ti hanno privato di qualsiasi cosa
Finché qualcun altro non ha preso il controllo

Qualcuno si è infilato nella tua anima
Qualcuno si è infilato nella tua anima
Poco a poco ti hanno privato di qualsiasi cosa
Finché qualcun altro non ha preso il controllo

Dio sa che non è facile
Prendere la forma del dolore di qualcun altro
Dio, ora puoi vedermi
Sono nudo e per niente spaventato
Il corpo è sacro e non provo vergogna

Qualcuno si è infilato nella tua anima
Qualcuno si è infilato nella tua anima
Poco a poco ti hanno privato di qualsiasi cosa
Finché qualcun altro non ha preso il controllo

Qualcuno si è infilato nella tua anima
Qualcuno si è infilato nella tua anima
Poco a poco ti hanno privato di qualsiasi cosa
Finché qualcun altro non ha preso il controllo

2017/11/7 - 23:31



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org