Lingua   

Una lettera

Giorgio Gaber
Lingua: Italiano



Mia cara
sono molto lontano dalla mia città
i limoni fioriscono ancora
ma qui non conosco nessuno.

Ieri un nostro paesano
è arrivato al mio quartiere
ma io non lo conosco
non gli posso nemmeno parlar di te.

Mia cara
sono come un estraneo in questa città
le colline fioriscono ancora
ma qui non le guarda nessuno.

Oggi un altro paesano
s’è ferito al mio cantiere
ma io non lo conosco
e gli son troppo lontano per piangere.

Se domani tu mi scriverai
che ti sei già sposata
io che ti conosco
sono troppo lontano per piangere.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org