Lingua   

La ballata dell'Ardizzone

Ivan Della Mea
Lingua: Italiano (Lombardo Milanese)



M'han dit che incö la pulisia
a l'ha cupà un giuvin ne la via;
sarà stà, m'han dit, vers i sett ur
a cumisi dei lauradur.

Giovanni Ardizzone l'era el so nom,
de mesté stüdent üniversitari,
comunista, amis dei proletari:
a l'han cupà visin al noster Domm.

E i giurnai de tüta la téra
diseven: Castro, Kennedy e Krusciòv;
a lü 'l vusava: " Si alla pace e no alla guerra!"
e cun la pace in buca a l'è mort.

In via Grossi i pulé cui manganell,
vegnü da Padova, specialisà in dimustrasiun,
han tacà cunt i gipp un carusel
e cunt i röd han schiscià l'Ardissun.

A la gent ch'è andà inséma la vista,
per la mort del giuvin stüdent
e pien de rabia: "Pulé fascista -
vusaven - mascalsun e delinquent".

E i giurnai de l'ultima edisiun
a disen tücc: " Un giovane studente,
e incö una gran dimustrasiun,
è morto per fatale incidente,
è morto per fatale incidente,
è morto per fatale incidente".


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org