Language   

Sole di notte

AK47
Language: Italian



Genova era fuori dalla zona rossa e a venti anni a piazza Alimonda
nella bella età di quando tuffi il cuore nel mare
e l'amore ti porta lontano per mano a passar le frontiere
non puoi fermare sentire l'istinto di andare e gridare
contro l'odio ad ore di un carabiniere
chi l'ha infranto rotto messo sotto con ignoranza e tanta prepotenza
l'ha fatta franca
quell'ignoranza che è la grande povertà
della piccola ridicola Italia che verrà
la divisa senza nome in quella notte cilena
è sempre una pericolosa divisa italiana
restano sospesi nei ricordi di chi c'era
i volti coperti dietro la visiera
la mano vigliacca della polizia nascosta dietro i caschi della scuola Diaz

Genova sole di notte la sirena del porto suona ancora forte
non è solo un ricordo è una radice
mettete ai poliziotti il codice sulle divise

Genova era fuori dalla zona rossa
Genova medaglia d'oro per la resistenza
questa è la radice della nostra libertà
la libertà che fa paura a chi governa
paura che è più forte anche del senso di vergogna di
istigare militari e poliziotti come cani
prendendo esempio dalle dittature infami
per quante vittime ancora ma per quante ancora sotto i colpi della polizia
per avere i nomi degli agenti della scuola Diaz
resa innocua l'offesa se l'azione è conclusa
il resto è tortura un violenza ottusa
Bolzaneto era freddo e il cielo ancora nero
da secondini e dottori solo sadismo e veleno
stessa feccia di quelli che hanno ucciso al Pertini*
fermiamo le torture fuori i nomi degli assassini

Genova sole di notte la sirena del porto suona ancora forte
non è solo un ricordo è una radice
mettete ai poliziotti il codice sulle divise

ho una voce che mi ronza
il lavoro che mi strozza il tempo per amare e per sognare
se mi fermo forse penso
se ci penso ricomincio da una rima che mi gira:
“Genova non è finita - codice sulla divisa”
Genova era il sogno veramente un altro mondo
è la nostra libertà che fa paura a chi governa
e non si ferma passa il tempo sbatte 'cchiù forte ‘o core
e non si ferma passa il tempo ma quel sogno non muore
è un faro in mezzo a questa vita da corrente di marea
vado e vengo mi riprendo il vento
e in mezzo a questo mare faccio vela
suona ancora una sirena, non era una partita
sempre lì sempre gli stessi impuniti e promossi
se ci penso ricomincio da una rima che mi gira
Genova non è finita - codice sulla divisa.
* Pertini è l'ospedale Sandro Pertini, ospedale di Roma che ospita il braccio ospedaliero del carcere di Rebbibbia e dove è morto Stefano Cucchi


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org