Language   

Eso no lo manda nadie

Vainica Doble
Language: Spanish



‎[1976]‎
Testo di una canzone popolare ripresa da Carmen Santonja (1934-2000) e Gloria Van Aerssen ‎‎(1932-)‎
Arrangiamento musicale del collettivo Limón Express.‎
Nel terzo album del duo spagnolo, intitolato “Contracorriente” pubblicato nel 1972.‎

Contracorriente

Le Vainica Doble sono state un duo femminile spagnolo di musica pop che esordì negli ultimi anni ‎del franchismo. In alcune loro canzoni, apparentemente “innocenti”, si celava l’avversione e la ‎condanna verso la dittatura; in altre era contenuta una critica piuttosto esplicita all’educazione dei ‎bambini come concepita allora. ‎

 Vainica Doble


Era il 1976. Francisco Franco – quel ‎‎gattaccio – era schiattato da non ‎molti mesi e già in Spagna si ricominciava a respirare un poco (anche se i fascisti – come in Italia, ‎come in Grecia – non hanno mai gettato le armi). Le Vainica Doble potevano permettersi di uscire ‎dal “mimetismo” che aveva in qualche modo caratterizzato i loro precedenti lavori e decisero di fare ‎un disco molto esplicito, “controcorrente” per l’appunto, in cui denunciare ogni tipo di dittatura e di ‎totalitarismo, di repressione e di autoritarismo, ad ogni livello, politico, familiare e sessuale…‎
A mí me podrán mandar, a mí me podrán mandar
a servir, a servir a Dios y al Rey,
pero quitarme a tu persona, pero quitarme a tu persona,
eso no, eso no lo manda nadie.

Eso no, eso no, eso no lo manda nadie.
Eso no, eso no, eso no lo manda nadie.
Eso no, eso no, eso no lo manda nadie.
Eso no, eso no, eso no lo manda nadie. ‎

Contributed by Bernart - 2013/11/5 - 14:32



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org