Lingua   

Portiamo l'Italia nel cuore (Che importa se ci chiaman banditi?)‎

Cantacronache
Lingua: Italiano



Portiamo l'Italia nel cuore,
abbiamo il moschetto alla mano,
a morte il tedesco invasore,
ché noi vogliamo la libertà.

A morte il fascio repubblican,
a morte il fascio, siam partigian.

Che importa se ci chiaman banditi?
Ma il popolo conosce i suoi figli.
Vedremo i fascisti finiti,
conquisteremo la libertà.

A morte il fascio repubblican,
a morte il fascio, siam partigian.

Onore a chi cade in cammino,
esempio per chi resta a lottare;
da forti accettiamo il destino,
nel sacro nome della libertà!

A morte il fascio repubblican,
a morte il fascio, siam partigian.

In piedi, ché il giorno è vicino;
avanti, Seconda Brigata!
Compagni, già sorge il mattino,
l'alba serena di libertà.

A morte il fascio repubblican,
a morte il fascio, siam partigian.

Nel segno di falce e martello
lottiamo per il popolo nostro,
domani sarà il giorno più bello,
che noi vivremo in libertà!

A morte il fascio repubblican,
a morte il fascio, siam partigian.‎


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org