Lingua   

Stornelli in grigioverde

anonimo
Lingua: Italiano



A destra ‎dell'Isonzo
ci sta Santa Maria
se stanco sei di vivere
t'insegnerò la via.‎
‎ ‎
A destra dell'Isonzo
ci sta una passerella
se stanco sei di vivere
dovrai passar per quella.‎
‎ ‎
Il nostro battaglione
è un pochettino scarso.
Abbiam lasciato il resto
a San Michel del Carso.‎
‎ ‎
Dove passiam noialtri
col fuoco e la mitraglia
lavora il capomastro
ma ancor di più la balia.‎
‎ ‎
I fregni che ogni giorno
li schiaffano un discorso
invece che sul Carso
poi marciano sul Corso.‎
‎ ‎
Se metti in fila gli ossi
di Monte Sabotino
fai dieci volte il viaggio
da Tripoli a Torino.‎
‎ ‎
Un tempo rinforzavano
il fante con la sgnappa.
Ti mandan ora il fante
a rinforzare il Grappa.‎
‎ ‎
Il prode Sessantotto
salito sul ‎‎Tonale
è stato cinque mesi
grattandosi il piviale.‎
‎ ‎
Ma dopo cinque mesi
il superior comando
ci disse: per riposo
sul San Michel vi mando.‎
‎ ‎
In coppa al San Michele
ci sta la cima uno.
Vi mandano su tutti
non torna, giù nessuno.‎
‎ ‎
Là sopra cima tre
che torre di Babele!
Ragazzi, zaino in spalla,
facciamo San Michele!‎
‎ ‎
Ci disse il generale:
Vi voglio dar la mancia.
Vi manderò in licenza
in cima a Bosco Lancia.‎
‎ ‎
Lassù ci son doline
con tutti i suoi conforti:
c'è il buco per i vivi
e il buco per i morti.‎
‎ ‎
Il nostro battaglione
ha fatto la battaglia.
A quei che stanno ad Udine
ci han dato la medaglia.‎
‎ ‎
[In cima a Monte Merzli
l'austriaco butta o' razzo.
Noi risparmiamo a' luce
non ce ne frega niente.]


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org