Lingua   

Dopo Fukushima pt.1‎

Gouton Rouge
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Collemaggio
(Michele Gazich)
No More Three Mile Island
(Niss Puk Band)
Dare di più
(Giovani Artisti per l'Emilia)


‎[2012]‎
Dall’EP “Cambiamo casa”‎

Cambiamo casa
Ritrovarsi in strada, dopo Fukushima tutto volava via
inseguivi qualsiasi idea pur di ricominciare
a sognare strade promettenti mentre lontano da qui, all’alba della sposa del mare,
dopo Fukushima loro, sì, possono sperare.

Dopo Fukushima pensi di restare
nella tua vecchia casa senza più un mare.

Dopo Fukushima vogliono fare in modo che vivere sia riuscire a sopravvivere.‎

inviata da Dead End - 8/3/2013 - 09:18



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org