Language   

Afro

Modena City Ramblers
Language: Italian



Quando tu mi racconti della tua vita,
il destino nel nome in quella partita,
quando racconti che eri un soldato
e che non ti hanno ammazzato.

Quando in Etiopia portavi il fucile,
quando in battaglia hai dovuto sparare
a un uomo in divisa di un altro colore
e da quel giorno lo vedi morire.

Quando tornavi all'accampamento
e nella testa ti seguiva il silenzio,
quando nel buio sulla tua branda
piangevi ma non era abbastanza.

Avresti voluto urlare al cielo
la tua rabbia ed il tuo dolore,
avresti voluto fermare la guerra,
ma eri soltanto un soldato.

Quando tu mi racconti di quel tuo compagno,
mentre moriva gli tenevi la mano,
dei gas e delle bombe lanciate al nemico
e di quel tenente dal sorriso impazzito.

Quando poi racconti che sei ritornato,
mi racconti di come hai ricominciato,
i tuoi occhi si riempiono di quel dolore,
la tua voce si spegne nel cuore.

Avresti voluto urlare al cielo
la tua rabbia ed il tuo dolore,
avresti voluto non averlo ammazzato,
non vedere ogni notte i suoi occhi!

Avresti voluto che avesse sparato
per finire cosi la partita,
avresti voluto fermare la guerra,
ma eri soltanto un soldato.
Avresti voluto... Ma eri soltanto un soldato.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org