Language   

A Soldier's Song

Michael Barnes
Language: English

List of versions



[2003]
Lyrics & Music by Michael Barnes
Album: Breaking Through [2005]

1669188380-1

"I wrote A Soldier's Song after watching the Band of Brothers (TV_miniseries) around 2003. The episode "Bastogne" in particular was incredibly violent and tragic, and it inspired me to begin writing the lyrics. The 2004 US presidential election was also right around the corner, and I was very opposed to George W. Bush being in office another 4 years. I knew there'd just be more war with him as our president, so I put my feelings on that into the lyrics as well-hoping to use the song as a sort of an anti-war anthem. This was also the first song I'd written for "the Michael Barnes project", and the first song where I sang many of the lyrics instead of whispered.. "
Why do we fight these foolish wars?
Deployed by men as human as I
How can we kill ourselves?
And feel like we did something right?

What gave us strength to pull the trigger?
Allowed us to care about who is bigger?
Who enabled all this pain?
What is this lesson? To suppress our aggression?

Then what about the anger?
Why was that created?
Just to have each other fighting 'till we've been eradicated?

If only we'd come together and let go of our flags
But we don't care until it's us wearing the dog tags

Gripping death in my hands I pray for forgiveness
Hoping that whatever God left long ago would come back
I turn my head and see my brothers in ruin
But what I really see is fate because it'll happen to me soon..

Why should I have to pay for what that bastard devised?
I won't kill a man in any battle you've organized
Land of the free, or so they said long ago
I guess that's why they send a draft
'Cause we're free, ya know?

Boys become men overnight in fear
Landing in an area they know nothing about
Taught to kill, and forced to hate
To be a machine and let go of all the feeling

Shoot the guys who're told to be bad
Laugh and cheer when your task is done
Look at the body and take all he has
But don't realize, he's just as human as you
A father's son

How is this man's life more important than mine
For me to fall in his hands, pulled away from my sanctuary?
Face in the mud, eyes aimed through an ironsight
All I can do is forget about home because I'm here to die..
[x2]

I look up at the sky and see parachutes glide
My thoughts shut down, fear takes over, running for cover
The smoke of explosives contaminates the air
There's nothing I can do but play along in this affair

Everywhere I turn is a firefight
They will close around me
Here comes the end of my life
I hide in a corner and pray I'm found soon
By a friend of my country that I never paid attention to

How is this man's life more important than mine
For me to fall in his hands, pulled away from my sanctuary?
Face in the mud, eyes aimed through an ironsight
All I can do is forget about home because I'm here to die..

(I'm here to die
Why must we destroy ourselves for old white men
Who don't even care?)

Contributed by giorgio - 2013/1/20 - 10:46



Language: Italian

Versione italiana di Anonimo
LA CANZONE DI UN SOLDATO

Perché dobbiamo combattere questi conflitti insensati?
Schierati da uomini tanto umani quanto me,
come possiamo uccidere noi stessi?
E come possiamo pensare di avere fatto qualcosa di giusto?

Cosa ci ha dato la forza di premere il grilletto?
Cosa ci ha consentito di pensare a qualcosa di superiore?
Chi ha permesso tutto questo dolore?
Qual è la lezione? Dobbiamo reprimere la nostra aggressività?

E poi che dire della rabbia?
Perché è stata creata?
Giusto per farci combattere l'un l'altro finché non verremo annientati?

Se solo fossimo venuti insieme e lasciassimo alle spalle le nostre bandiere,
ma non ce ne importerà niente, finché indosseremo le nostre piastrine militari.

Toccando la morte con mano, prego per il perdono,
Sperando, che tutto ciò che Dio ci concesse tanto tempo fa ritorni,
giro la testa e vedo i miei fratelli in rovina,
ma quel che vedo realmente è il mio destino, perché mi rendo conto che presto accadrà anche a me.

Perché dovrei morire per quello che si è pensato quel bastardo?
Non ucciderò nessuno in alcuna battaglia che tu abbia organizzato.
"Terra delle libertà", così dicevano tempo fa...
Credo sia per questo che inviano una missione,
perché siamo liberi, no?

I ragazzi diventano uomini durante la notte nella paura,
atterrati in una regione di cui non sanno nulla,
istruiti ad uccidere, costretti ad odiare
per diventare delle macchine e rinunciare a ogni sentimento.

Spari a uno che, secondo quello che ti dicono, è uno dei cattivi,
ridi ed esulti quando ci sei riuscito,
guardi il corpo e prendi tutto quello che ha,
ma non pensi che è soltanto un uomo come te,
il figlio di un padre...

In che modo la vita di un uomo può essere più importante per me,
rispetto a cadere nelle sue mani e venire strappato al mio santuario?
Con la faccia nel fango e gli occhi puntati in un mirino,
tutto quel che posso fare è dimenticarmi di casa mia, perché sono qui per morire...

Guardo il cielo e vedo paracadute che planano,
i miei pensieri si bloccano e la paura prende il sopravvento mentre corro ai ripari.
Il fumo degli esplosivi contamina l'aria.
Non c'è niente che io possa fare, tranne suonare insieme in questa casino.

Ovunque mi giri ci sono scontri a fuoco,
mi si stringeranno attorno
e qui giungerà la fine della mia vita.
Mi nascondo in un angolo e prego di essere trovato
da un amico del mio paese a cui non ho mai prestato attenzione.

In che modo la vita di un uomo può essere più importante per me,
rispetto a cadere nelle sue mani e venire strappato al mio santuario?
Con la faccia nel fango e gli occhi puntati in un mirino,
tutto quel che posso fare è dimenticarmi di casa mia, perché sono qui per morire...

(Sono qui per morire,
perché dobbiamo distruggere noi stessi per dei vecchi uomini bianchi che nemmeno se ne curano?

Contributed by Anonimo - 2014/10/21 - 17:55



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org