Language   

Everywhere

Greg Trooper
Language: English

List of versions



La canzone da il titolo al disco Everywhere del 1992
E' stata anche incisa da Billy Bragg.
 Greg Trooper


Due amici americani crescono assieme. Uno è di origine giapponese. Allo scoppio della seconda guerra mondiale uno viene mandato a combattere, l'altro internato in campo di prigionia. Morranno entrambi, uno nelle Filippine, l'altro dopo essere stato rilasciato, senza potersi riprendere dall'ingiustizia subita.
Dig in, boys, for an extended stay
Those were the final orders to come down that day
Waiting to be saved in the Philippines
You'll wait forever for the young Marines

Now I believe to be here is right
But I have to say that I'm scared tonight
Crouching in this hole with a mouth full of sand
What comes first, the country or the man?

Look at those slanted eyes
Coming up over the hill
Catching us by surprise
It's time to kill or to be killed

Over here, over there
It's the same everywhere
A boy cries out for his mama
Before he dies for his home

All my life I wanted to be
As clever and strong as my best friend Lee
We grew up together along Half Moon Bay
Lee was Japanese, born in the USA

When Tommy was fighting Jerry along the River Seine
Me and Lee, we wanted to do the same
Then they bombed Pearl Harbor at the break of day
I was headed for these islands while Lee was hauled away

They said, "Look at his slanted eyes
He's guilty as guilty can be"
Sent here as enemy spies
To sabotage the Land of the Free

Over here, over there
It's the same everywhere
A boy cries out for his mama
Before he dies for his home

I never got home, my platoon was never saved
That little foxhole became my island grave
Lee got out of jail but a prisoner he remained
'Til he ended his own life to lose that ball and chain

And they said, "Oh, Little Slanted Eyes
Can't you forgive and forget?"
And he said, "Oh, Mr. Friendly Ghost
Can you catch water in a net?"

Over here, over there
It's the same everywhere
A boy cries out for his mama
Before he dies for his home

A boy cries out for his mama
Before he dies for his home

Contributed by Piersante Sestini - 2012/12/3 - 21:06



Language: Italian

La mia traduzione in italiano
La canzone scritta da Greg Trooper e Sid Griffin, dà il titolo all'album di Greg Trooper, Everywhere del 1992.
E' stata anche incisa da Billy Bragg.

Due amici americani crescono assieme. Uno è di origine giapponese. Allo scoppio della seconda guerra mondiale uno viene mandato a combattere, l'altro internato in campo di prigionia. Morranno entrambi, uno nelle Filippine, l'altro suicida dopo essere stato rilasciato, senza potersi riprendere dall'ingiustizia subita. (Piersante Sestini)
DAPPERTUTTO

Scavatevi una buca, ragazzi, per rimanervi a lungo
Questi furono gli ultimi ordini che ci dettero quel giorno
Aspettando di essere salvati nelle Filippine
Aspetterete per sempre l'arrivo dei giovani Marines

Ora, io gredo che sia giusto essere qui
Ma devo dire che stanotte ho paura
Accucciandomi in questo buco, con la bocca piena di sabbia
Cosa viene prima, il Paese o l'uomo?

Guarda quegli occhi a mandorla
Che risalgono la collina
Prendendoci di sorpresa
E' tempo di uccidere o essere uccisi

Qui, là,
E' lo stesso dappertutto
Un ragazzo grida invocando la sua mamma
Prima di morire per la sua patria

Per tutta la vita ho desiderato di essere
Intelligente e forte come il mio migliore amico, Lee
Siamo cresciuti assieme, lungo l'Half Moon Bay
Lee era giapponese, nato negli USA

Quando Tommy combatteva Jerry lungo la Senna
Io e e Lee, volevamo fare lo stesso
Poi bombardarono Pearl Harbor, alle prime luci del giorno
Io fui spedito in quelle isole, mentre Lee fu trascinato via

Dicevano, "Guarda quegli occhi a mandorla
E' colpevole quanto può esserlo un colpevole
Mandati qui come spie del nemico
Per sabotare la Land of the Free”

Qui, là,
E' lo stesso dappertutto
Un ragazzo grida invocando la sua mamma
Prima di morire per la sua patria

Io tornai mai a casa, il mio plotone non fu salvato
Quel buco di volpe diventò la mia tomba nell'isola
Lee uscì di prigione, ma rimase un prigioniero
Finché non pose termine alla sua vita per liberarsi da quella palla al piede

E quelli dicevano, "Oh, Piccolo Occhi a MandorlaLittle Slanted Eyes
Non potresti perdonare e dimenticare?"
E lui diceva, "Oh, Sig. Amichevole Spettro
Puoi to raccogliere acqua in una rete?"

Qui, là,
E' lo stesso dappertutto
Un ragazzo grida invocando la sua mamma
Prima di morire per la sua patria

Un ragazzo grida invocando la sua mamma
Prima di morire per la sua patria

Contributed by Piersante Sestini - 2012/12/8 - 16:38



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org