Language   

E io sono qui

Marco Chiavistrelli
Language: Italian


Related Songs

Fratello nero
(Marco Chiavistrelli)
La canzone del bambino afghano
(Marco Chiavistrelli)
Genova, 21 luglio 2001
(RdBand)


Tratto da una lettera di un carabiniere a Liberazione
Dall'album "Piazza Carlo Giuliani ragazzo"
Ho caldo la strada è assolata
l'asfalto mi bagna le mani
nel cielo non volano gabbiani
la tuta mi affanna il pensiero
davanti vedo gente
che non conosco affatto
non so che mi hanno fatto
e non capisco perché
e io sono qui… e io sono qui…
Angeli neri bivaccano
sopra i frammenti del tempo
io sono solo silenzio
vanno lasciati esplorare
e il capo grida avanti
solo per quei ragazzi
che ridono e sono in tanti
e non mi fanno niente
e io sono qui… e io sono qui…
io sono qui…
E cado e resto per terra
e piango e odio la guerra
grido che amo l'amore
che sono un figlio del sole
e resta solo il fumo
e l'urlo di una sirena
e la mia anima trema
vorrei soltanto sparire
e vomito, vomito
rabbia, ansia e dolore
per non comprendere dove
svanisce, finisce un lavoro civile
morire
e io sono qui… e io sono qui…
e io sono qui… e io sono qui…

Contributed by adriana - 2006/7/17 - 08:45



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org