Lingua   

Dans les Banlieues

I musicanti del vento
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Fuga dallo zoo
(I musicanti del vento)
Croci senza tempo
(I musicanti del vento)
La cacca
(I musicanti del vento)


[2010]

Album : L'isola dei burattini

Ai piedi del castello del re
laggiù confinata dans les banlieues
c’è una banda senza razza
e una pretesa così pazza
che si possa realizzare un salto nella società

Ai piedi del castello del re
tra i ghetti banditi nella povertà
si consumano i destini di meticci di algerini
rilegati a non scalfire la bellezza di Paris

Ai piedi del castello del re
tra gli occhi svuotati di umanità
si denota l’esigenza di cercar l’appartenenza
di trovare una certezza nel domani che verrà

Ai piedi del castello del re
il sire fortuna non concederà
e allora giù con gli scagnozzi
che reprimano quei pazzi
che allontanino la puzza
dalla classe dei premiers

Bruciano le strade il fumo mangia l’aria
insorge disperata la Francia proletaria
sguinzaglia le pantere o borghesia percossa
la Francia dei meticci ha iniziato la sommossa

Ai piedi del castello del re
la corte dei giusti giustizia farà
soffocando la guerriglia di quell’impura gentaglia
illegittima sua figlia che non riconoscerà

Ai piedi del castello del re
nascosta nell’ombra una rosa vivrà
sarà nero il suo colore sarà dolce di rancore
sarà guerra e sarà amore in nome della libertà

Bruciano le strade il fumo mangia l’aria
insorge disperata la Francia proletaria
sguinzaglia le pantere o borghesia percossa
la Francia dei meticci ha iniziato la sommossa

inviata da adriana - 17/8/2012 - 08:44



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org