Language   

Attenti a lu cani

Stranos Elementos
Language: Sardinian

List of versions


Related Songs

Osdhini pubriggu
(Stranos Elementos)
Mosthi Bianchi e Trabagliu Nieddu
(Stranos Elementos)
E tue senza pane (Boghe longa)
(Anonymous)


Album : Resuggontu
Anno: 2009
1 Strofa - RD

fuggini versu l’europa lassendizi li polimeri
fendi di l’operai bersagli pà li poligoni
senza rimpiantu
v’hani soru un vantu ni fabidemmu tra 10 anni di l’astri mosthi pà amiantu
intantu lu pianu di risanamentu è sempri più lentu
ripirendi vileni accumpagnaddi da lu ventu
ni lu frattempu
so tutti aisittendi cundendi su li sindagaddi e li dirigenti
attenti
a gà piglià la pasthi manna candu cunveni
e finza arimani era brazzittu cun l’eni
chisthi so sceni chi nascini nilu teatro di l’assurdo
cumenti un irakeno strigni rapporti con un curdo
ma lu joggu di li iscaturi e di li matrioski
indì la mesdha attira attira sempri più moschi
affari loschi e imbulighi pà l’interessi
chi crescini a la basi di un ricattu pagaddu cun li compromessi
operai commessi pà contu di la chimica
v’è ga paga cun la vida e ga veni rottamaddu in clinica
pà adabboi assè /ripagaddu cun la bona iscidda
prima sir adabboi syndial vazzini laprova di la sindria
costruendi colonie a sviluppo industriali
indì l’economia equivali a un disastrhu ambientali
a eddi la pasthi bona e a noi toccani li mali
pa chisthu tutt’impari dimmu attenti a lu cani.

Rit// x 2

Attenti a lu cani, attenti a lu cani, vin’abizzeddi abà ma è un problema d’arimani
Attenti a lu cani, attenti a lu cani, adareddu a lu cancellu di una zona industriari.

2 Strofa - ZIANU

Chimica e chimicos
bello e brutto i sos cancellos
A bo faghe leare po su culu
Dae so sindacato e sos politicos
Chi faghene su matessi passu
Chi incascina su matessi tassu
E s’operaiu s’interessu
Chi si deve pagare cun sa vida
Tra maladia e lontananza
Da una famiglia cus’iperanza
De podere campare cu sa giusta dignidade
No sottomisso da multinazionale
Chi pensana a su propiu capitale
Su prossimu disastru ambientale
Un’atteru populu dae sfrattare
Ca semus makkina de ifruttamentu
Semus a barra a su cuscinu
E da populu cretinu
No faghimu su chi pensamu
so primo ad abbisciare sa conca
Ma semus noi sos chi contan
E so chi mandana addanati
Su progressu
Non no sezzimu i su matessi cessu
Ca su nostru e bruttu
E mi ndè so istufadu
Ca su tempu no è lontanu
E cominzo a pensare
Chi deppo istare
Attentu ad abbaidare
Sa boghe devo pesare
Pro no pedire mancu su pane
Isto attentu a su cane

Rit// x 2

Attenti a lu cani, attenti a lu cani, vin’abizzeddi abà ma è un problema d’arimani
Attenti a lu cani, attenti a lu cani, adareddu a lu cancellu di una zona industriari.

3 Strofa - OKIO

Benvenuti signori cu ru gabbu di fori
A Posthudorra si vivi e di trabagliu si mori
Ve ca vi lassa lu cori e ca vi poni la faccia
Ve ca fazzi ra preda e ca si dazzi a ra caccia
La situazioni e pisanti aba la jenti vi gredi
Diffindimmu trabagli senza di grazie all ENI
Noi ki semmu sinzeri ma puru trabagliadori
Senza arte ne parte nn semmu li saivadori
Di una ziddai ki e maradda cu la crisi in faradda
lu comuni ki tenta cand’e gia cundannadda
aba l azzaddi e pisanti indi so tutti ganti
alla costhi di jesgia prighendi tutti ri santi
kistha e la nostra opinioni si ciamma riconversioni
pa una zona industriali no di saraddi totali
strhinti dentro a una piazza paria d’asse a un funerali
e mosthu ogni diritto stipendio no e garantito
pa pagassi ru mutuo lu curu dazzi in affitto
un astrhu passu all impuccu e rimani in muddandi
vi so troppi dumandi su cosa vozzu dumani
eu no soggu siguru ma sthoggu attentu a ru cani.

Rit// x 2

Attenti a lu cani, attenti a lu cani, vin’abizzeddi abà ma è un problema d’arimani
Attenti a lu cani, attenti a lu cani, adareddu a lu cancellu di una zona industriari.

Contributed by DoNQuijote82 - 2012/4/17 - 18:21



Language: Italian

Versione italiana dal sito ufficiale
ATTENTI AL CANE

1 Strofa - RD

Fuggono verso l’Europa lasciandoci i polimeri
Fanno degli operai bersagli per i poligoni
Senza rimpianto hanno solo un vanto
ne parliamo tra dieci anni degli altri morti per amianto
Intanto il piano di risanamento è sempre più lento
Respirando veleni accompagnati dal vento
Nel frattempo stanno tutti aspettando contando
Sui sindacati e i dirigenti …ATTENTI!
A chi stà dall’ altra parte quando conviene
E fino a ieri era a braccetto con l’ENI
Queste sono scene che nascono nel teatro dell’assurdo
Come un Iraqeno stringe rapporti con un Curdo
Il gioco delle scatole e delle matrioske
dove la merda attira…attira sempre più mosche
affari sporchi per gli interessi
Che crescono alla base di un ricatto pagato con i compromessi
Operai commessi per conto della chimica
C’è chi paga con la vita e chi viene rottamato in clinica
Per poi essere ripagato con la buona uscita
Prima S.I.R. poi SYNDIAL fanno la prova dell’anguria
Costruendo colonie a sviluppo industriale
Dove l’economia equivale a un disastro ambientale
A loro la parte buona e a noi tocca quella cattiva
Per questo diciamo tutti insieme attenti al cane.

Rit// x 2

Attenti al cane, attenti al cane, ve ne accorgete adesso ma è un problema di ieri
Attenti al cane, attenti al cane, dietro al cancello di una zona industriale.

2 Strofa - ZIANU

Chimica e chimici
I belli e brutti nei cancelli
A farvi prendere per il culo
Da i sindacati e i politici
Che vanno dalla stessa parte
Che si tengono lo stesso tasso
È l’operaio ha l’interesso
Che deve pagare con la vita
Tra malattia e lontananza
Da una famiglia con la speranza
Di poter campare
Con la giusta dignità
Non sottomessi da multinazionali
Che pensano ai propri capitali
Il prossimo disastro ambientale
Un altro popolo da sfrattare
Perché siamo macchine da sfruttamento
Siamo sempre addormentati
E da popolo cretino
Non facciamo ciò che pensiamo
Siamo i primi ad abbassare la testa
Ma siamo noi quelli che contano
E mandiamo avanti il progresso
Non ci sediamo nello stesso cesso
Perché il nostro è sporco
E mi sono stufato
Ed il tempo non è lontano
E comincio a pensare
Che devo stare
attento a guardare
la voce devo alzare
per non domandare nemmeno il pane
sto attento a quel cane.

Rit// x 2

Attenti al cane, attenti al cane, ve ne accorgete adesso ma è un problema di ieri
Attenti al cane, attenti al cane, dietro al cancello di una zona industriale.

3 Strofa - OKIO

Benvenuti signori fuori di testa
A Porto Torres di lavoro si vive e si muore
C’e chi ci lascia il cuore e chi ci rimette la faccia
C’e chi fa la preda e chi si dà alla caccia
La situazione è pesante adesso la gente ci crede
Difendiamo il lavoro senza ringraziare l’Eni
Noi che siamo sinceri ma anche lavoratori
Senza arte ne parte non siamo i salvatori
Di una città malata con la crisi in discesa
Il comune che tenta quando è gia condannata
Adesso la salita è pesante dove sono tutti quanti
Nel piazzale della chiesa pregando tutti i santi
Questa è la nostra opinione: si chiama riconversione
Per una zona industriale non di chiusura totale
Stretti dentro ad una piazza sembrava di essere ad un funerale
È morto ogni diritto lo stipendio non è più garantito
Per pagarsi il mutuo il culo danno in affitto
Un altro passo verso l impiccagione e si rimane in mutande
Ci sono troppe domande su cosa farò domani
Io non sono sicuro ma starò attento al cane.

Rit// x 2

Attenti al cane, attenti al cane, ve ne accorgete adesso ma è un problema di ieri
Attenti al cane, attenti al cane, dietro al cancello di una zona industriale.

Contributed by DQ82 - 2012/4/17 - 18:22



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org