Language   

Languages: Italian, Romanian



Ai venit de departe, ai ajuns cu adevărat unde ai vrut.
Ion, acum eşti printre stele, în alt cer.
După zile de frontieră, cu visele tale în mână
Trenurile s-au oprit şi liniştea a devenit tunet de durere.


Partito da lontano per partire davvero
Sei sceso con la pioggia e il tuo sguardo di cielo
Giorni di frontiera dove i sogni vanno piano
I treni sono in viaggio e i rumori sono tuono...

Arrivato da lontano nel paese in culo al mondo
Un confine sulle spalle e un amore controvento
Il tempo scivola lento come una vendetta
La fatica in agguato è un dolore che ti aspetta...

Nella casa di ringhiera si contano le ore
E non cade più la neve nella città senza stagione
Dove il cielo è più scuro e la notte è più nera
Per tutti i cuori stranieri nel freddo della sera...

Poi vennero i padroni del fumo e della tempesta
Fabbricanti di nuvole nere e onde di fuoco per la festa
Con le loro offerte speciali e una paga da soldato
La tua bocca da cucire e un lavoro disperato...

Avevi mani di zucchero per disegnare arcobaleni
Ora hai braccia di fango per costruire grattacieli
Dove il sole è stanco e non riscalda il cuore
La gente vive in fretta nel paese del dolore...

Viaggiavano i tramonti partivano le parole
Per la tua rosa lontana i tuoi fiori di sole
Poi primavera arriverà primavera porterà l'amore
In questo angolo di rabbia in questa terra senza viole...

Poi fu la notte delle stelle che cantavano alla luna
Quando l'assassino bruciò i tuoi occhi di sfortuna
O forse fu la luna che piangeva con le stelle
Mentre morivano i tuoi anni e bruciava la tua pelle...

Partito da lontano arrivato davvero
Ion figlio della pioggia che cercavi un nuovo cielo
Giornate di frontiera sogni stretti in una mano
Treni sempre in viaggio i rumori sono tuono...

Partito da lontano arrivato davvero
Ion adesso sei con le stelle nel tuo nuovo cielo
Giorni di frontiera sogni chiusi in una mano
I treni adesso sono fermi i silenzi... sono tuono.

Non dimenticate Ion, affinché quello che è successo non accada mai più.
Nu uităţi-l pe Ion, fiindcă ceea ce s-a întâmplat nu se va mai întâmpla.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org