Language   

La canzone del laureato

Luca Bassanese
Language: Italian


Related Songs

Il 20 Luglio 2001
(Luca Bassanese)
Confini
(Luca Bassanese)


[2011]

Album : C'è un mondo che si muove! Live
Cover CDnew BAssanese 2-300x295


(testo e musica di L.Bassanese;S.Florio)
(voce al megafono)
"Dedicata agli studenti e ai lavoratori precari
unitevi tutti, ripeto, unitevi tutti...
questa è la canzone del laureato!"

Un quarto di vita passato a studiare
per diventare Anonimo dottore
avrei preferito una laurea ad honorem
in canti ed in vino mio caro signore

Ed ora che sono benvenuto tra la gente
educato a studiare come solo dovere
l'unico posto a cui posso aspirare
è un lavoro al call center e chi me lo fa fare

...e chi me lo fa fare?
Questa vita, non è vita e se mi volessi sposare?
Dovrei fare un mutuo e non ho le credenziali
chi può dare quattrini a un'esistenza precaria?
Lo diceva Pasolini certa vita è miseria

(Tutti assieme)
Un quarto di vita passato a studiare
per diventare Anonimo dottore
avrei preferito una laurea ad honorem
in canti ed in vino mio caro signore

La mia generazione non ha perso
perchè tuttavia non ha mai vinto
figlia di Dante caduta nel limbo
un nonno cantante lo abbiamo "solo noi"

(voce fuori campo)
"lo abbiamo solo noi, che ci svegliamo alla mattina presto...
e abbiamo perso il lavoro"

Come posso al mattino guardarmi allo specchio
pensare ad un figlio sentirmi più vecchio
no, non è una scusa ma una preoccupazione
di chi ha già un domani senza pensione
E tu cara amica anche tu laureata
figlia di madre di un fu ' 68
chi ti consiglia ti dice di darla
al primo colluso di un padre corrotto

(solo voce)
Eppure esisteva un "sogno" diverso
ma in qualche modo qualcuno l'ha perso
e se ora ripenso a mio nonno partigiano
che nostalgia per quel mondo lontano

Mamma perdona queste mie parole
mi sono laureato ora sono dottore
avrò il diritto di rivendicare
la mia dignità con slancio ed amore

Eppure se provo ad alzare la voce
a mettermi in piazza con gesti di pace
non faccio notizia e per la velina
buco lo schermo se rompo una vetrina

(Tutti assieme)
Ma ora non siamo in pochi a pensare
che qui c'è un Paese da ricostruire
per il mio futuro, per il tuo avvenire
basta parole mettiamoci insieme...
per il mio futuro, per il tuo avvenire
la laurea non serve ora serve il badile

e a picconate buttiamo giù il muro
dell'ignoranza dell'inequità
figli di Berlino non ci ferma nessuno
amici c'è in gioco la libertá

(Tutti assieme)
E a picconate buttiamo giù il muro
dell'ignoranza dell'inequità
figli di Berlino non ci ferma nessuno
avanti c'è posto che adesso si va!

Così adesso provo a camminare
dopo un quarto di vita passato a studiare
muovo i miei passi per non morire
è mio il futuro è mio l'avvenire!

(Tutti assieme)
Muoviamo i passi per non morire
è nostro il futuro e la libertà!

Contributed by Donquijote82 - 2012/2/4 - 00:57



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org