Language   

Santa Marinella

Gogol Bordello
Languages: Russian, Italian

List of versions


Related Songs

Immigraniada (We Comin' Rougher)
(Gogol Bordello)
War Again
(Balkan Beat Box)
Migranti
(Alessandro Sipolo)


2005
Gypsy punks: underdog world strike
Gypsy punks
EugeneHutz2008Bonnaroo


All'edizione 2010 dell'Umbria Folk Festival tenutasi ad Orvieto, il gruppo ha suscitato polemiche, soprattutto nella canzone Santa Marinella si sono tra l'altro potute udire espressioni blasfeme che hanno suscitato polemiche e sono state condannate da politici locali.

La canzone Santa Marinella, che ha un testo esclusivamente in russo, contiene anche alcune bestemmie in italiano, questo perché racconta la vita del cantante Eugene Hutz, il quale fuggendo dall'Ucraina per via del disastro nucleare di Chernobyl rimase in Italia per qualche mese mentre aspettava di ricevere il visto per emigrare negli Stati Uniti con la sua famiglia e narra anche di un particolare evento accadutogli a Santa Marinella o a Palestrina (egli nella canzone le cita entambe ma si trovano in zone molto diverse e dev'esserci certamente un po' di confusione) quando venne confuso per uno zingaro che aveva rubato qualcosa (egli non seppe mai veramente di che si trattava perché l'interprete non seppe spiegarglielo) e arrestato per poi essere liberato qualche giorno dopo. Nella canzone quindi le bestemmie e gli improperi in italiano si riferiscono alle parole che un ragazzo appena diciottenne, esule dal suo paese che si guadagnava da vivere suonando la fisarmonica a piazza Navona sentiva dire dai Carabinieri che spesso lo facevano allontanare in quanto abusivo o che lo arrestavano per sbaglio. Eugene Hutz conosce il significato delle parolacce della canzone, infatti nel 2006 dichiarò a XL di repubblica: "Ho molta più nostalgia del mio anno in Italia che della mia infanzia a Kiev. Piazza Navona, Santa Marinella. Le ho messe in canzoni che mi sembra voi italiani apprezziate molto". Non sarà per le bestemmie di S.Marinella? "Anche, solo un estraneo come me poteva farlo, ma sento dire: finalmente un pezzo in cui si bestemmia!, Ne avevate proprio bisogno, eh?"

Wikipedia
O solnce Santa Marinelli, izlizannoi toboyu,
Ya poluchal ne raz, tai-da-rarara
V posolstvah S-SH-A otkaz
Tam nedaleko ot Rima
Est gorod Palestrina.
Zvezda pereferii, vsa v maslinah, stala nasha malina.
O mama Palestrina, vstrechayte pyanih pilligrimov,
Bez prava na viyezd, bez vizi na vdoh, bez vizi na vidoh..
Ya vzmolilsa " Che cazzo! Io porca Madonna!
Gde tletvorniy podyezd, ili etot otyezd delo musora promah.
Solo perch ti amo mia madre ah! Crescendo paranoia.
Solo perch ti amo mia madre ah! porca Madonna.
Mi oblika Russo amorale
Vseh v raspizdu-to mi ne zamarali
Da uno da due
Da uno da stronzo puttana
Na Americana (bazar takoi v Rime) vse.otstoyali (uno Mille Lire)
Poeti, yuristi, mediki - vse farzoi stali.
Hohlomu-samovari (redkost-tovari) vse fuflo tolkali (krutiye navari).
No drug pered drugom vsezh svoi otiezd opravdali:
Ya na Piazza Navona,
sidel, rastagival shkavarku,
nu, konechno, flirtoval,
no i semye pomogal
A ya na rimskoi mostovoi ya lezhal, zdal, bivoi?, oi-oi-oi,
Ya tak brosil pit, a tut eshe etot Papa (rimskiy)
Ya s detstva ego hotel zamochit
O kanoneri, ya vam dokazival ne raz,
Chto muzikantu vo vrema keifa
Smotret nuzhno pramo v glaz
Solo perch ti amo mia madre ah! Porca Madonna.
Solo perch ti amo mia madre ah! Crescendo paranoia.
Mi oblika Russo amorale
Vseh v raspizdu-to mi ne zamarali
Da uno da due
Da uno paranormale.
(Sono emigranto)
Da uno da due
Da uno stronzo merdoso
Da uno da due
Da uno porca puttana
(Spoken): Prekranaya nas ()
I ih-to mudohat, Zamudohal-mudohal la-la-la
A solnce Santa Marinelli
Vgrizalos nam v capillari.
A nasha nadezhda spolzala po stenam, muh ne otgonaya,
No vot kak-to odnazhdi, ne znayu, uzh, kak,
Prishlo I nam dobro iz-za okeana,
I togda, na rashodnak:
(Tarantella)
I togda na rashodnak!

Contributed by DonQuijote82 - 2012/1/15 - 12:08




Language: Italian

traduzione trovata su La Taverna del Bo
Questa storia, ha un'unica morale:
Russo fottuto maniacale e paranormale.

Oh sole di Santa Marinella,
Leccato da te,
Tantissime volte, tai-dari-da
Mi hanno negato il visto nelle ambiasciate USA.

Li', non lontano da Roma,
Si trova la citta' Palestrina
Stella di periferia, piena di olivi: e' diventata il nostro paradiso.

Oh mama Palestrina..
Date il benvenuto ai pellegrini ubriachi
Senza il diritto di uscire, senza il visto per respirare,
Senza il visto per espirare...

Io pregai: "Che cazzo! Ma porca Madonna!"
Come dalla scala lurida di un condominio
Questa partenza
Passa attraverso la canna di caduta dell'imondizia.

Solo perchè ti amo mia madre ah! Crescendo paranoia.
Solo perchè ti amo mia madre ah! porca Madonna.

Noi siamo russi, dai modi amorali
Ma il nostro onore non l'abbiamo mai inzozzato

Da uno da due
Da uno da stronzo puttana

All'Americana (un mercato a Roma)
Tutti gli immigrati stavano in fila (una mille lire)
Poeti, avvocati, medici -
Tutti speculavano.

Souvenir e samovar (merce rara)..
Tutti vendevano robaccia.
Ma parlando tra di loro
Lo giustificavano con la necessita' di partire.

Io sulla Piazza Navona,
Facevo passare il tempo, risparmiavo sul cibo..
Beh, ovviamente flirtavo quando potevo,
Ma aiutavo anche la mia famiglia.

Io sul lastrico di Roma,
Mi sdraiavo, aspettando la mia occasione, oi-oi-oi
Io volevo dissetarmi, pero' mi ostacolava anche 'sto Papa (di Roma)
Mi stava sulle palle fin da quando ero bambino.

Oh carabinieri,
Ve l'ho spiegato ripetutamente,
Che un musicista durante la performance
Deve essere guardato negli occhi.

Solo perchè ti amo mia madre ah! Porca Madonna.
Solo perchè ti amo mia madre ah! Crescendo paranoia.

Noi siamo russi dai modi amorali
Ma il nostro onore non l'abbiamo mai inzozzato

Da uno da due
Da uno paranormale.

(Sono emigrante)

Da uno da due
Da uno stronzo merdoso
Da uno da due
Da uno porca puttana

Una notizia molto buona!
...No, col cazzo, ancora niente
Sembra si siano rotto i coglioni quelli dell'ambasciata...
E non vogliono inserirmi nell'elenco
la-la-la

Ma il sole di Santa Marinella,
Azzannava i nostri capillari.
E la nostra speranza
Scendeva giu' sui muri,
Senza ormai nemmeno spaventare le mosche.

Pero' in qualche modo, una volta,
Non ho nemmeno capito come,
E' arrivato per noi l'ok dall'altra parte dell'oceano
E allora ci sparpagliammo!

E allora ci sparpagliammo!

Contributed by DonQuijote82 - 2012/1/15 - 12:09




Language: Italian

Qualcuno, in quello stesso blog, ha ritradotto il testo:
Questa storia, ha un'unica morale:
Russo fottuto maniacale e paranormale.

Oh sole di Santa Marinella,
Leccato da te,
Tantissime volte, tai-dari-da
Mi hanno negato il visto nelle ambiasciate USA.

Li', non lontano da Roma,
Si trova la citta' Palestrina
Stella di periferia, piena di olivi: e' diventata il nostro paradiso.

Oh mama Palestrina..
Date il benvenuto ai pellegrini ubriachi
Senza il diritto di uscire, senza il visto per respirare,
Senza il visto per espirare...

Io pregai: "Che cazzo! Ma porca Madonna!"
Come dalla scala lurida di un condominio
Questa partenza
Passa attraverso la canna di caduta dell'imondizia.

Solo perchè ti amo mia madre ah! Crescendo paranoia.
Solo perchè ti amo mia madre ah! porca Madonna.

Noi siamo russi, dai modi amorali
Ma il nostro onore non l'abbiamo mai inzozzato

Da uno da due
Da uno da stronzo puttana

All'Americana (un mercato a Roma)
Tutti gli immigrati stavano in fila (una mille lire)
Poeti, avvocati, medici -
Tutti speculavano.

Souvenir e samovar (merce rara)..
Tutti vendevano robaccia.
Ma parlando tra di loro
Lo giustificavano con la necessita' di partire.

Io sulla Piazza Navona,
Facevo passare il tempo, risparmiavo sul cibo..
Beh, ovviamente flirtavo quando potevo,
Ma aiutavo anche la mia famiglia.

Io sul lastrico di Roma,
Mi sdraiavo, aspettando la mia occasione, oi-oi-oi
Io volevo dissetarmi, pero' mi ostacolava anche 'sto Papa (di Roma)
Mi stava sulle palle fin da quando ero bambino.

Oh carabinieri,
Ve l'ho spiegato ripetutamente,
Che un musicista durante la performance
Deve essere guardato negli occhi.

Solo perchè ti amo mia madre ah! Porca Madonna.
Solo perchè ti amo mia madre ah! Crescendo paranoia.

Noi siamo russi dai modi amorali
Ma il nostro onore non l'abbiamo mai inzozzato

Da uno da due
Da uno paranormale.

(Sono emigrante)

Da uno da due
Da uno stronzo merdoso
Da uno da due
Da uno porca puttana

Una notizia molto buona!
...No, col cazzo, ancora niente
Sembra si siano rotto i coglioni quelli dell'ambasciata...
E non vogliono inserirmi nell'elenco
la-la-la

Ma il sole di Santa Marinella,
Azannava i nostri capillari.
E la nostra speranza
Scendeva giu' sui muri,
Senza ormai nemmeno spaventare le mosche.

Pero' in qualche modo, una volta,
Non ho nemmeno capito come,
E' arrivato per noi l'ok dall'altra parte dell'oceano
E allora ci sparpagliammo!

E allora ci sparpagliammo!

Contributed by pol - 2016/8/9 - 18:44


La bestemmia in Italia, non lo si può negare, ma è anche un fatto di appartenenza culturale. In un paese fortemente cattolico è un modo di manifestare dissenso. Un ateo non sentirebbe la necessità di lanciare improperi a qualcosa in cui non crede, o almeno, io l ho sempre vista cosi'

gnuacida - 2014/6/15 - 18:22


libertà di espressione bigotti merde rosicatevi

2014/8/30 - 17:21



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org