Lingua   

Lu trappitu

anonimo
Lingua: Italiano (Salentino)



Quantu me lu vantàra
lu trappitu
me lu vantava ci non era statu.

La prima notte ne persi lu sonnu
la sicunna lu sonnu e l'appetitu.

Menzu la nave (1)
'nc'era n'ommu stisu (2)
de diciassette parmi misuratu.

La mamma li lassau (3)
nu bruttu tipu
ogni menz'ura 'eggia cotulatu.
Note da La terra del rimorso

(1) Nave in senso traslato. A riguardo dei frantoi sono molti i termini che hanno attinenza con la marineria: "nachiru", ossia nocchiero, [per il capo squadra, ndr], "ciurma" per l'insieme dei frantoiani.
(2) Il palo usato per il torchio viene paragonato a un bambino [meglio, ad un essere umano lungo disteso, ndr] che deve essere cullato ogni mezz'ora
(3) Si gioca sul doppio del termine mamma che indica ad un tempo la madre e la pila di fiscoli messa nel torchio per la prima spremitura. [Ma "mamma" potrebbe anche indicare il padrone, ndr]


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org