Language   

Su, all'aquilani vada il capitale...

Anna Barile
Language: Italian (Laziale romanesco)



Siamo i terremotati aquilani
restiao uniti, nun potemo perde
in alto solleviamo le bandiere
col nero verde

Un anno e più di balle agli italiani,
di immagini distorte e passarelle
ma noi le stemo a toglie le macerie
co' 'e callarelle

La farsa del miracolo aquilano,
sfruttati pe' campagne elettorali
se so' magnati tutti l'essemmesse
de l'italiani

La mafia ci sarà riconoscente,
appalti e subappalti ci si ficca,
ormai la protezione mo' protegge
tutta la cricca

Questa città assuefatta e un po' domata
dai centri commerciali e le rotonde,
ci han dato C.A.S.E. fatte de cartone
pe' ce confonde

La dignità dell'Aquila è umiliata,
schiacciati fra miserie, insulti e oltraggi
una città ch'è militarizzata
senza più leggi

Cominceremo a fa' disubbidienza,
sarem sempre ribelli ma civili
terremo tosto sempre e annamo avanti
forti e gentili,
FORTI E GENTILI !


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org