Lingua   

Bandiere arcobaleno

Pietro Cruccas
Lingua: Italiano



Bandiere arcobaleno
ovunque sventoliamo,
dal Baltico al Tirreno
la pace propaghiamo.
Se i venti della guerra
ruggiscono rabbiosi,
i saggi della terra
li avversano copiosi.

Leviamo un grido forte
con ampia idealità.
non più soprusi e morte,
ma un’equa società!

Cortei senza frontiere
invadono le piazze,
le verdi primavere
miscelano le razze.
Potenti del pianeta
buttate l’arroganza,
che presto si concreta
la nuova fratellanza.

Leviamo un grido forte
con ampia idealità.
non più soprusi e morte,
ma un’equa società!

Avendo in cor la speme
di questo grande evento,
lottiamo tutti insieme
con lieto sentimento.
Da fiumi di persone
emerge con chiarezza
la bella sensazione
di un’aria di freschezza.

Leviamo un grido forte
con ampia idealità.
non più soprusi e morte,
ma un’equa società!

Compagni: “Su la testa!”
in segno di vittoria,
che scivola la cresta
dei principi di boria.
Già sorge un altro mondo,
umano e solidale
che incide nel profondo
del globo universale.

Leviamo un grido forte
con ampia idealità.
non più soprusi e morte,
ma un’equa società!


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org