Lingua   

Sempre poveri

Matteo Salvatore
Lingua: Italiano (Pugliese Foggiano)



"Stato status dominus subissus ammenus, dicevano i nostri padri
Lo Stato è da sempre incagliato nelle secche di Ebole
Lo Stato è un lupo di pietra
non morde perché non ha denti
ma rimane il lupo
e le povere pecorelle meridionali senza cibo e senza pastore ne hanno paura
Le stelle della Legge non possono proteggere le stalle"


Sempe povere nui simme stète
Dinta 'sta lote a'mmo sempre a patète
Questa lote è 'nu brutto capute
pe nui poveretti la vita è fenuta..

Chi sta bbono nun crede a l'ammalèto
Chi sta sazio nun crede a l'affamèto
[x2]

Scancellètece dalla società
pe nui poveretti pietà nun ce ne sta
C'è sta 'nu detto tanto antico:
"Magnete la scorcia, sparagna la mollica"

La mollica te la magne staséra
e al lume de candela
e poi te vai a cuccà'
[x2]


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org