Language   

Language: English

List of versions


Related Songs

The Promise
(Chris Cornell)
Praise the Lord and Pass the Ammunition
(Serj Tankian [Serž T'angean] / Սերժ Թանգեան)
Boom!
(System Of A Down)


(2010)

serj-tankian


"Fear is the cause of separation...". Paura, origine di ogni divisione. Un verso da Borders Are, brano scaricabile in rete, accompagnato da un videoclip molto esplicativo, che anticipa la pubblicazione a settembre di Imperfect Harmonies, secondo album in studio di Serj Tankian, cantante della metal band californiana System Of A Down.
Repubblica
Never let you go
Never let you go
Never let you go
Never let you go

Borders are the gallows
Of our collective national egos
Subjective, lines in sand
In the water, separating everything

Fear is the cause of separation
Backed with illicit conversations
Procured by constant condemnations
National blood-painted persuasions

Here's my song for the free
No, it's not about praise and publicity
Corprotocracy, what a hypocrisy
Aristocracy versus democracy

Fear is the cause of separation
Backed with illicit conversations
Procured by constant condemnations
National blood-painted persuasions

The king is dead and now
We're dancing in the streets
As the waters rise
We're merely covering our feet

I never let you go
I never let you go
I never let you go
I never let you go

I never let you go
I never let you go
I never let you go
I never let you go

Fear is the cause of separation
Backed with illicit conversations
Procured by constant condemnations
National blood-painted persuasions

The king is dead
and now we're dancing in the streets
As the waters rise,
we're merely covering our feet

Your gods are dead
and now we're dancing in the streets
As the waters rise,
we're merely cowering in defeat

I never let you go
I never let you go
I never let you go
I never let you go

I never let you go
I never let you go
I never let you go
I never let you go

Never let you go
I never let you go
Never let you go
Never let you go

Never let you go
I never let you go
Never let you go
Never let you go

2010/7/4 - 16:40



Language: Italian

Traduzione italiana (correggendo varie versioni sbagliate che si trovano in rete)
I CONFINI SONO

Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare

I confini sono la forca
Dei nostri ego collettivi nazionali
Soggettivi, linee nella sabbia
nell'acqua, separano tutto

La paura è la causa della separazione
Sostenuta con le conversazioni illecite
procurata dalle costanti condanne
Convinzioni nazionali dipinte di sangue

Ecco la mia canzone per chi è libero
No, non si tratta di gloria o di pubblicità
corporatorcrazia [1], che ipocrisia
Aristocrazia contro democrazia

La paura è la causa della separazione
Sostenuta con le conversazioni illecite
procurata dalle costanti condanne
Convinzioni nazionali dipinte di sangue

Il re è morto e ora
Stiamo ballando per le strade
mentre le acque salgono
stiamo a malapena coprendoci i piedi

Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare

Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare

La paura è la causa della separazione
Sostenuta con le conversazioni illecite
procurata dalle costanti condanne
Convinzioni nazionali dipinte di sangue

Il re è morto e ora
Stiamo ballando per le strade
mentre le acque salgono
stiamo a malapena coprendoci i piedi

I vostri dei sono morti
e noi stiamo ballando per le strade
mentre le acque salgono
ci ritiriamo da parte sconfitti

Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare

Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare

Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare

Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
Non ti lascerò mai andare
[1] ossia il potere delle corporations

2019/1/19 - 23:42



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org