Language   

Mau Mau (Amerikon)

Jefferson Starship
Language: English


Related Songs

Wooden Ships
(Jefferson Airplane)
White Rabbit
(Jefferson Airplane)
Redemption Song
(Bob Marley)


da "Blows Against The Empire" (1970)
JS Blows-Against-the-Empire

Brano d'apertura del primo album dei Jefferson Starship, dopo il grande successo di Volunteers degli Airplane.

Photo by Robert Altman
Photo by Robert Altman


Così presenta l'album in un interessante articolo il critico Riccardo Bertoncelli (che stavolta non "spara cazzate"...):

da "Jefferson Starship - Blows Against The Empire" di Riccardo Bertoncelli

[Del nucleo originale dei Jefferson Airplane] nel '70 ritroviamo solo Paul Kantner e Grace Slick, all'inizio fra l'altro di una tenera (effimera) storia d'amore. Mentre gli altri si tirano indietro o vanno in tour o fanno vacanza (Jorma e Jack passano settimane in Scandinavia dedicandosi al pattinaggio), i due entrano ai Pacific High Studios e cominciano a stendere bozze per quello che potrebbe essere il nuovo disco dei Jefferson o forse no. Non è ben chiaro se il gruppo sopravviverà e, nel dubbio, Kantner decide di trasformare le idee in un progetto speciale, spendendo il suo nome e affiancandolo alla sigla Jefferson Starship- un modo per rimarcare la continuità con il passato ma anche un'evoluzione, un «qualcos'altro» con gli amici che ci stanno: Slick e Casady dei vecchi Airplane, Garcia, Hart, Kreutzmann dei Dead, David Crosby e Graham Nash, Harvey Brooks, David Freiberg dei Quicksilver.

Ne viene un'affascinante opera a due facce. Il primo lato (parliamo in lingua vinilica) sembra un'appendice a Volunteers, con umori diversi che si alternano senza timore di contraddirsi: l'invettiva anti Amerikana di Mau Mau, rabbia veleno ma anche speranza («aprite i vostri occhi, c'è un mondo nuovo in arrivo»), la favola folk per mandolino di The Baby Tree, l'inno di rinascita di A Child Is Coming.

La seconda facciata è invece tutta occupata da una lunga storia di fantascienza , che è poi il concept che intitola il disco. Stanchi di guerre e contrasti, deposte le maschere di cattivi fuorilegge che pure avevano orgogliosamente esibito, Kantner e gli eletti della Nazione di Woodstock fuggono dal pianeta in rovina con un'astronave che li porta tra le stelle: in uno dei momenti più lirici si fermano ad ammirare il panorama astrale (Have You Seen The Stars Tonite) ma non si fermano, vagabondi dello spazio, evasi dalla gabbia terrena, fino a dissolversi - «dapprima diventai iridescente, poi mi feci trasparente, alla fine non c'ero più».
Put your old ladies back into bed
Your old men back in their graves
Cover their ears so they can't hear us sing
Cover their eyes so they can't see us play
Get out of the way
Let the people play
We're gonna get down on you
Come alive all over you
Dancin' down into your town
Tyrannosaurus Rex was destroyed before
By a furry little ball that crawled along
The primeval jungle floor
And he stole the eggs of the dinosaur

CLOSE YOUR EYES & CREATE THE SOUND
OPEN YOUR HAN DS & REBUILD THE GROUND

We are egg snatchers
Flashin' sunshine children
Diamond thieves
You unleash the dogs
Of a grade B-movie star governor's war
While you sit in the dark
Insane with the fear of dying
We'll all ball in your parks
insane with the flash of living

I AM ALIVE
I AM HUMAN
I WILL BE ALIVE AGAIN

So drop your fuckin' bombs
Burn your demon babies
I WILL BE ALIVE AGAIN
The rabid lover - feelin' the starch in your grin
Callin' for acid cocaine and grass
And receiving your homemade gin

PUSH THE BUTTON
PULL THE SWITCH
CUT THE BEAM
C'MON MAKE IT MARCH

Sign me up as a diplomat - my only office is the park

You need to be out before you come in
And after you come to go
In the midst of Yang is a smaller part of Yin
And when it happens you know -

THE DAWN COMES
HEY DICK

Whatever you think of us is totally irrelevant
Both to us now and to you
We are the present
We are the future
You are the past
Pay your dues and get outta the way
'Cause we're not the way you used to be
When you were very young
We're something new
We don't quite know what it is
Or particularly care
We just do it - You gotta do it

Open your eyes there's a new word a-coming
Open your eyes there's a new world today
Open your hearts people are lovin'
Open it all we're here to stay

OPEN THAT DOOR

Contributed by Lorenzo Masetti - 2006/1/6 - 15:54



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org