Language   

Franco

Paolo Pietrangeli
Language: Italian



Come sarebbe più opportuno
se non ci fosse più nessuno
se gli operai coi commercianti
gli impiegati gli studenti non tornassero mai più.
Spariti come fumo al vento
spariti come il Novecento
in una nube un po' rossastra
impressionati su una lastra
segni di un secolo che fu.
Persi coscienza già a Guernica
fui tratto in salvo da un'amica
ripresi i sensi a Stalingrado
pugnalato mio malgrado dai fratellastri di Salò.
In questo viaggio organizzato
col Che in Bolivia sono andato
poi dopo in Cile con Allende
un comunista non s'arrende
liberammo anche Saigon.
E tintinnarono i bicchieri
l'oggi si fa beffe di ieri
per quarant'anni come ostaggio
prigioniero di un villaggio che non riconosco più.
Piazza Fontana e poi Bologna
in mezzo Brescia e la vergogna
anni di piombo nei polmoni
non si scrivevano canzoni
noi non ne cantammo più.
Ladri pagliacci e ballerine
poi ci sbatterono al confine
ci crollò in testa pure un muro
la TV sarà il futuro
guarda un futuro che non c'è.
No, non sarebbe più opportuno
se non ci fosse più nessuno
a chi affidiamo la memoria
non ci fidiamo della storia
Franco perchè non ci sei più.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org