Lingua   

Mangialuomo

Cristina Donà
Lingua: Italiano



Ti può interessare anche...

Confine
(Ginevra Di Marco e Cristina Donà)
Migrazioni
(Cristina Donà)


dall'album "Nido" (1999)
Nido

 Cristina Donà
È finito l'inverno
ma ancora il freddo sale
non ho più terra
la mia terra rimane a guardare

l'orizzonte è strano
se non hai meta
si allontana da te
l'uomo mangia l'uomo
succhia la preda
e dimentica

Quanta bellezza
aggredita sciupata
eterna sete di potere
mai appagata

l'orizzonte scappa
se non hai meta
lontano da te
l'uomo sbrana l'uomo
succhia la preda
e dimentica

l'orizzonte è strano
se non hai meta
si allontana da te
l'uomo mangia l'uomo
succhia la preda
e dimentica

6/8/2005 - 14:48



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org