Language   

Padre Nostro

Il Teatro degli Orrori
Language: Italian

List of versions


Related Songs

Cuore d'Oceano
(Il Teatro degli Orrori)
Lavorare stanca
(Il Teatro degli Orrori)
Lavorare per il male
(Tre Allegri Ragazzi Morti)


[2009]
Album "A Sangue Freddo"
il teatro degli orrori a sangue freddo
Padre nostro
che sei nei cieli
tu sia benedetto, venga il tuo regno
sia fatta la tua volontà
come in cielo, così in terra
dacci oggi il nostro pane quotidiano
rimetti a noi i nostri debiti
così come noi li rimettiamo ai debitori
non mi indurre in tentazione
ma liberami dal male
liberami dal male
liberami dal male
dal male
dal male e dalla malinconia
LIBERAMI

Dal malaugurio
dai maldicenti
dagli ipocriti
dagli ignoranti
da questa congerie magari di uomini abbienti e miseri
il prossimo il remoto il passato il futuro
non sono più niente
non soltanto i terremoti
ma le guerre e le ingiustizie
il languore della fame.

Come se fosse giusto
come se niente fosse.
E i dispersi in mare
e gli innocenti in galera e la fatica
il dolore e ancora la fame
come se niente fosse
come se fosse giusto

Non soltanto Dio non governa il mondo
ma neppure io posso farci niente
se non fosse così, sarebbe terribile
non soltanto Dio non governa il mondo
ma neppure io posso farci niente
non è compito mio, ci penserà qualcun altro

Padre nostro, che sei nei cieli,
venga il tuo regno
sia fatta la tua volontà
come in cielo, così in terra
la fuoriserie ed il guard rail
abbreviano l'attesa in un baleno
mi ricordano la vita finisce per tutti
per i belli e per i brutti
e non c'è niente da fare.

Se soltanto le pietre
potessero parlare
griderebbero vendetta
padre nostro
non perdonarli mai
sapevano e sanno benissimo
quello che fanno: dicono sia legale

Non soltanto Dio non governa il mondo
ma neppure io posso farci niente
se non fosse così, sarebbe terribile
non soltanto Dio non governa il mondo
ma neppure io posso farci niente
non è compito mio, ci penserà qualcun altro
non è compito mio, ci penserà qualcun altro
ci penserà qualcun altro
ci penserà qualcun altro...

Contributed by Alessandro - 2010/1/12 - 21:44


Alessandro, questo gruppo mi garba parecchio. Non è che troveresti da qualche parte l'introvabile testo di Refusenik, una bella canzone contro la guerra tratta dall'album collettivo "Il paese è reale" sponsorizzato dagli Afterhours?

Lorenzo - 2010/1/12 - 22:21


Ciao Lorenzo, su Indieitalia la canzone che tu dici c'è all'interno della compilescion "Il paese è reale" (2009)... ora provo anche a cercare il testo e, se lo trovo, lo posto...

Alessandro - 2010/1/12 - 23:03



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org