Language   

Instinct de mort

Trust
Language: French

List of versions


Related Songs

Misère
(Trust)
Darquier
(Trust)
Le mitard
(Trust)


[1980]
Album “Répression

“Sois fier de ta police!”. Il cadavere del bandito Jacques René Mesrine, crivellato dai colpi dei poliziotti.
“Sois fier de ta police!”. Il cadavere del bandito Jacques René Mesrine, crivellato dai colpi dei poliziotti.


Parigi, Porta di Clignancourt, 2 novembre 1979.

Jacques René Mesrine, “l’uomo dai mille volti”, il “Robin Hood” di Francia, quello che nessuna galera può trattenere, il criminale “nemico pubblico n.1” è in macchina con la sua donna, Sylvia Jeanjacquot. All’improvviso un camion in manovra gli blocca la strada e Mesrine è costretto a fermarsi. Ma è solo una trappola tesagli dalla Brigade de recherche et d'intervention (BRI) del commissario Robert Broussard… Il camion è pieno di tiratori scelti che fanno subito fuoco sull’obiettivo, senza nemmeno intimargli la resa. Mesrine muore crivellato di colpi, la sua compagna resta gravemente ferita e perderà un occhio. Un’esecuzione extra-giudiziale (= omicidio) in piena regola, identica a quella di Bonnie Parker e Clyde Barrow, ma avvenuta nella Francia del 1979 e non nella Louisiana del 1934…

Il titolo della canzone è quello del primo libro di Mesrine, pubblicato nel 1977 e scritto in carcere a partire dal 1973, dopo uno dei suoi tanti, sempre momentanei, arresti. Il secondo, “Coupable d'être innocent”, lo scrisse dopo l’evasione dalla Santé nel 1978 e poco prima di essere ammazzato come un cane.
Je vais te parler de l'ennemi public numéro 1
Celui qu'on t'a dépeint comme une bête féroce.
Je ne veux pas le juger, je ne veux pas le glorifier
Mais ta grande gueule, témoin, t'as eu tort de la fermer
Car Porte de Clignancourt, vendredi 2 novembre
Sois fier de ta police, elle a exécuté.

L'état choisi ses cibles, éclaircit ses rangs.
L'ordre peut régner, de la mort, du silence.

Pour l'avenir de tes gosses qui seront pourchassés,
Dans cette prison modèle qu'est Fleuri Mérogis (*)
5 par cellule, il reste une place pour ton fils.
Depuis que la peine de mort est administrative
Tu les as vu se marrer tous nos grands justiciés
Telle une meute de clébards qu'on jette à la curée.

Le pays est fliqué, citoyen surveillé.
Le mangeur d'homme a faim.
Pas sûr du lendemain.

C'est dans tes prisons qu'on fabrique le crime
Les Buisson, Willoquet et bien d'autres Mesrine. (**)
Croîs-le, la main tendue vaut mieux que les chaînes
Surtout quand tu es gosse, tu apprends vite la haine.

Destiné à crever en haute sécurité
Royaume du tabassage, impunité calculée
Le crime est glorifié au son de la Marseillaise
Et en place publique son corps est exposé.

C'est dans tes prisons qu'on fabrique le crime
Les Buisson, Willoquet et bien d'autres Mesrine.

L'ordre peut régner
De la mort, du silence.
(*) Fleuri Mérogis: la "Maison d'arrêt de Fleury-Mérogis", nella periferia sud di Parigi, è il più grande carcere d'Europa.

(**) Buisson, Willoquet...: Émile Buisson, famigerato criminale ed assassino francese, nonchè agente della Gestapo francese durante l'occupazione nazista, fu arrestato, processato e poi ghigliottinato nel 1956.

Jean-Charles Willoquet, braccio destro di Jacques Mesrine, è stato un famoso rapinatore francese. E' passato alla storia per una sua clamorosa evasione nel 1975, proprio mentre si trovava nell'aula dove stava celebrandosi il suo processo. La sua compagna si era introdotta all'udienza travestita da avvocato e, con una granata in pugno, riuscì ad avvicinarsi alla gabbia e ad allungargli delle armi. Lui prese in ostaggio il giudice, ferì una guardia, prese la sua bella e se la diedero a gambe.
E' morto nel 1990 nel corso dell'ennesima rapina.

Contributed by Alessandro - 2009/12/28 - 13:49



Language: English

Traduzione inglese dal sito ufficiale del gruppo.
DEATH INSTINCT

Let me tell you about French enemy number one
You know who I mean : Mister Mesrine
Many people say that he's a beast or a monster
I'm not going to say he's a hero or a martyr
You're proud of law and order; the justice that you see
But still you can't keep from watching violence on T.V.

Paris must choose its targets
The city clears its dirt
Still grow the seeds of anger
Vengeance in their souls.

The future prisons will still cage
The animals no one wants to see
No room to think, no time to remember
Put them in, bolt the doors
Bear them and defeat them
So never may they tell.

Policemen here !
Policemen there !
Big Brother's eyes
Are everywhere !

It's in these prisons that they manufacture crime
The Buissons, Willoquets and other Mesrines
Chains and locks around their hands
But no one's waiting to set them free.

They don't care if anyone's alive or dead
Destined to die, like don't ask me why
Many have rotted in this hell
But crime is bourgeois... smile on with pleasure !

It's in these prisons that they manufacture crime
The Buissons, Willoquets and other Mesrines
It's in these prisons that they manufacture crime
The Buissons, Willoquets and other Mesrines.

Order reigns, death and silence.

Contributed by Alessandro - 2009/12/29 - 13:04



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org