Language   

Spanish Civil War Song

Phil Ochs
Language: English

List of versions


Related Songs

Chaplain Of The War
(Phil Ochs)
Ballad Of The Cuban Invasion
(Phil Ochs)
A Margalida
(Joan Isaac)


filippo.
[1966]
Lyrics and Music by Phil Ochs
Testo e musica di Phil Ochs
Album: The Broadside Tapes 1 [Compilation postuma, 1989, Smithsonian Folkways]

ochsbroadoneAs for the topic of this topical song: It's not just looking backward to the Spanish Civil War, and the contemporary problem wasn't just US military sales to Spain. Tourism to Franco Spain really was a crisis-of-conscience issue for mildly left-wing travelers in the 1960s: a beautiful country, and unbeatable prices, but yes, the government was still headed by Hitler's old (or oldest) ally.

Una tipica "topical song" di Phil Ochs, che però non guarda soltanto alla guerra civile spagnola, ma anche alle ben contemporanee vendite di armi alla Spagna franchista da parte degli USA. Il turismo nella Spagna franchista provocò serie crisi di coscienza nella middle class di sinistra negli USA degli anni'60: un paese bellissimo e prezzi imbattibili, ma il governo era ancora guidato dal vecchio (o dal più vecchio) alleato di Hitler.
Oh, say do you remember 25 years ago,
They fought the fascist army, they fought the fascist foe?
Do you remember Franco, Hitler's old* ally?
He butchered Spain's democracy,half a million free men died.

Ai, ai, ai, ai--
Did you wonder why?
Did you ever pause and cry?

And don't forget the churches and the sad role that they played:
They crucified their people and worked the devil's trade;
But now the wounds are healing with the passing of time,
So we send them planes and rifles and recognize their crime.

Ai, ai, ai, ai--
Did you wonder why?
Did you ever pause and cry?

So spend your tourist dollars and turn your heads away.
Forget about the slaughter, it's the price we all must pay,
For now the world's in struggle, to win we all must bend:
So dim the light in Freedom's soul: sleep well tonight, my friend.

Ai, ai, ai, ai--
Did you wonder why?
Did you ever pause and cry?
* Var.: "oldest"

Contributed by Riccardo Venturi - 2005/6/10 - 15:36



Language: Italian

Versione italiana di Riccardo Venturi
17 agosto 2005
CANZONE DELLA GUERRA DI SPAGNA

Su, dimmi, ti ricordi di 25 anni fa,
combattevano l'esercito fascista, combattevano il nemico fascista?
Ti ricordi di Franco, il vecchio alleato di Hitler?
Massacrò la democrazia spagnola, morì mezzo milione di uomini liberi.

Ahi, ahi, ahi, ahi –
Te ne chiedi il perché?
Ti sei mai fermato a piangere?

E non dimenticare le chiese e il triste ruolo che giocavano:
crocifissero il loro popolo e fecero il gioco del diavolo.
Ma ora le ferite stanno guarendo col passare del tempo,
così ora mandiamo loro aerei, fucili e riconosciamo il loro crimine.

Ahi, ahi, ahi, ahi –
Te ne chiedi il perché?
Ti sei mai fermato a piangere?

E quindi spendete i vostri dollari da turisti e voltate la testa.
Dimenticate il massacro, è il prezzo che tutti noi dobbiamo pagare,
perché ora il mondo sta combattendo, per vincere tutti dobbiamo piegarci:
spegni la luce nell'anima della liberà. Dormi bene, amico mio.

Ahi, ahi, ahi, ahi –
Te ne chiedi il perché?
Ti sei mai fermato a piangere?

2005/8/17 - 10:46


Il magistrato spagnolo Baltasar Garzón è un tipo piuttosto dinamico, con qualche cedimento al protagonismo. Nella sua lunga carriera si è scagliato contro il boia Pinochet, contro gli uomini della giunta militare argentina, contro banchieri corrotti e sciacalli, contro l’amministrazione americana (Kissinger, per i golpe in America Latina, e Bush, per Guantanamo e la guerra in Iraq), contro il nostro innominabile nano malefico, contro Osama Bin Laden, contro i socialisti spagnoli di Felipe González, quando organizzavano gli squadroni della morte contro i militanti baschi, contro l’ETA basca e il suo referente politico, il partito Herri Batasuna…
Insomma, un giudice a tutto campo…
Oggi, in Spagna, Baltasar Garzón è al centro di una nuova polemica.
Troppa gente in Spagna si è affrettata a cancellare la memoria della dittatura franchista… Si parla spesso della guerra civile, ma molto meno di quello che è successo dopo, fino al 1975, anno della morte di “Franco la Muerte”… Garzón invece vuole riaprire le indagini sulla morte o la scomparsa di oltre 130.000 spagnoli tra il 1936 e la fine del regime franchista…
Tutti hanno applaudito quando in Argentina il governo e la corte costituzionale hanno cancellato le vergognose leggi di amnistia fatte ad hoc per mandare impuniti torturatori ed assassini come Jorge Rafael Videla o Alfredo Astiz…
Anche in Spagna fu fatta a suo tempo una bella amnistia, ma ora un giudice afferma che quella legge non può essere un ostacolo alla verità: bisogna finalmente fare luce su una pagina fra le più buie del fascismo in Europa. Ed ecco che gli epigoni dei fascisti di un tempo versano subito il loro veleno. E’ il caso di El Mundo, quotidiano conservatore, il cui direttore ha attaccato Garzón con estrema violenza, parlando della sua iniziativa come di una “truculenta garzonada”… Ma sembra che Garzón voglia andare dritto per la sua strada: si è dichiarato competente nella causa ed ha ordinato la riapertura di 19 fosse comuni, tra cui quella dove sarebbe sepolto il poeta Federico Garcia Lorca…

Per chi volesse approfondire l’argomento: Peacereporter

Alessandro - 2008/10/27 - 13:16



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org