Language   

Flowers Of The Night

Kantner, Slick & Freiberg
Language: English

List of versions


Related Songs

Somebody to Love
(Jefferson Airplane)
A Child Is Coming
(Jefferson Starship)


[1973]
Album "Baron von Tollbooth & the Chrome Nun"
Testi e musica di Jack Traylor

Baron von Tollbooth & the Chrome Nun

Questo brano è contenuto in un lavoro solistico del 1973 firmato da Paul Kantner e Grace Slick, i leader dei Jefferson Airplane, assieme a David Freiberg dei Quicksilver Messenger Service. Il disco è l'ultimo di questo periodo dei Jefferson, nello stile pienamente west-coast, prima della lunga fase Jefferson Starship. (da Musica & Memoria)
Paine(1) and Pierce(2) and Robespierre(3), Juarez(4) and Danton,(5)
Luther, King(6) and Lumumba(7) dead but far from gone
Lenin,(8) Cleaver,(9) Jesus too, outlaws in their nations,
Revolutionaries all, dreamed of liberation
God is up in heaven his agents here on earth
The church has said that this man rules, he's best because of birth.
But what's that noise down in the street, who dares to shout and sing?
With all his courtiers at his side, who dares to touch the king?
Old man get some soldiers, keep them close at hand
There's a fire in the country, there's a flame come to the land
Seven thousand loyal troops, in ranks they stretch so far
With seven thousand well armed men, no one can touch the czar.
Louis(10) watch the prisons, send the goons around
Is that Paris burning, is the Bastille falling down?
And where are all the mercenaries - paid for by the king?
Have they joined the mob you say, doesn't money mean anything?
Old men get some soldiers, keep them close at hand,
The seeds that were sown yesterday now flower in the land
And guard yourself most carefully with military might.
For plants that cannot bloom by day must flower in the night.
NOTE:

(1) Thomas Paine (1737-1809) uomo politico di origine inglese, ispiratore e leader della rivoluzione americana del 1776, fu tra gli estensori della dichiarazione che diede il via alla rivoluzione contro il dominio inglese.

(2) Anche se utilizza una diversa grafia per il cognome, la canzone si riferisce probabilmente allo scrittore, giornalista e avventuriero Ambrose Bierce (nato nel 1842, sparito misteriosamente in Messico nel 1914); ufficiale nella guerra civile americana, che descrisse nei suoi racconti sardonici, ai limiti del genere horror, fu poi giornalista a San Francisco e si trasferì in Messico quando laggiù scoppiò la rivoluzione; le sue tracce si persero nella nazione centro-americana, alimentando un mito di irregolare e spirito libero che sarà ripreso dal film Old Gringo, del regista argentino Luis Puenzo, con Gregory Peck nella parte di Bierce e Jane Fonda nella parte di una maestra che lo ritrova casualmente. Esiste anche un presidente democratico degli Stati Uniti dell'800, chiamato Franklin Pierce, ma è improbabile che il riferimento sia rivolto a lui.

(3) Maximilien de Robespierre (1758-1794), promotore della rivoluzione francese e fondatore della corrente Giacobina (o partito della Montagna), guidò la rivoluzione negli anni dell'attacco concentrico da parte degli altri paesi europei, assieme al suo luogotenente Luis Saint Just (1767-1794), portandola da moto di reazione al potere assolutista a movimento rivoluzionario che si proponeva di creare un uomo nuovo e un nuovo ordinamento sociale; nel 1794 si trovò stretto tra la reazione degli Indulgenti (Danton) che puntavano a recuperare il potere della borghesia, e la spinta verso il collettivismo e la definitiva abolizione del mercato propugnata da Hebert e dagli Arrabbiati, venne travolto dalla reazione del Termidoro, e ghigliottinato assieme a Saint Just.

(4) George J. Danton (1759-1794), un altro dei leader della rivoluzione francese, dopo aver guidato con Robespierre e Saint Just la fase più cruenta della rivoluzione, cercò di stemperare la spinta rivoluzionaria dando un maggiore peso ai borghesi a spese della classi popolari, entrò in contrasto con Robespierre che lo mandò alla ghigliottina nel 1794.

(5) Benito Juarez, (1806, 1872), primo presidente del Messico indipendente, guidò la resistenza contro la restaurazione dell'impero da parte di Massimiliano d'Amburgo.

(6) Martin Luther King, principale leader anti-segregazionista afro-americano, propugnatore di una azione non-violenta incentrata soprattutto sulle famose marce, come quella del 28 agosto 1963 a Washington nella quale pronunciò il suo storico discorso "I Have A Dream", fu ucciso da un sicario ad Attica nel 1968, senza che siano stati mai scoperti i mandanti dell'esecuzione. La sua morte scatenò numerose sommosse nei ghetti neri degli USA.

(7) Patrice Lumumba, fondatore del Movimento Nazionale Congolese e propugnatore della decolonizzazione del suo paese e della intera Africa negli anni '60; primo presidente del Congo indipendente, venne ucciso dal leader separatista della regione del Katanga, Ciombè, nel 1961, durante le prime convulse fasi della indipendenza del grande paese africano.

(8) Vladimir Ilic Ulianov detto Lenin, notissimo leader della seconda Internazionale Socialista, fondatore del partito bolscevico russo e guida della rivoluzione russa anti-zarista del 1917.

(9) Eldridge Cleaver (1936-1998), leader, con Huey Newton e Stokely Carmichael, del movimento rivoluzionario anti-razzista delle Pantere Nere, attivo nel 1968 e negli anni seguenti in USA, dopo la uccisione di Martin Luther King e poi di Robert Kennedy e il conseguente indebolimento della opzione non-violenta; abbandonerà poi la politica e le velleità rivoluzionarie con una conversione al cristianesimo e un abbandono dell'impegno politico già nel 1975 (due anni dopo questa canzone, che quindi lo accosta in modo un poco ottimistico, dal suo punto di vista, agli altri storici rivoluzionari).

(10) Allude ovviamente a Luigi XVI, ultimo Re di Francia prima della rivoluzione, processato e mandato alla ghigliottina dai giacobini, dopo un fervente discorso di Saint Just.

Contributed by Alessandro - 2009/11/9 - 09:03



Language: Italian

Traduzione italiana da Musica & Memoria
FIORI DELLA NOTTE

Paine, Pierce e Robespierre, Juarez e Danton
Luther King e Lumumba, sono morti ma non sono stati dimenticati
Lenin, Cleaver, anche Gesù, fuorilegge nei loro paesi
tutti rivoluzionari, sognarono la liberazione.
Dio è lassù in cielo, i suoi agenti sono qui sulla terra
La Chiesa ha detto che questo uomo governa, per diritto di nascita
ma cos'è questo rumore giù in strada, chi è che ha paura di urlare e cantare?
con tutte la guardie al suo fianco, chi è che ha paura di toccare il Re?
Il vecchio prende dei soldati, li tiene a portata di mano
c'è un incendio nel paese, c'è una fiamma che arriva sulla terra
Settemila soldati fedeli, a ranghi serrati, si stanno avvicinando
con settemila uomini ben armati, nessuno può toccare lo Zar.
Luigi guarda la prigione, manda intorno i servi
E' Parigi quella che sta bruciando? E' la Bastiglia che sta crollando?
E dove sono tutti quei mercenari, pagati dal Re?
tu dici che si sono uniti alla folla, ma il denaro non poteva comprare ogni cosa?
Il vecchio prende dei soldati, li tiene a portata di mano
i semi che sono stati piantati ieri ora germogliano nella terra
e proteggi te stesso ancora più attentamente con la forza militare
perché le piante che non possono sbocciare di giorno devono fiorire nella notte.

Contributed by Alessandro - 2009/11/9 - 09:07


Grazie Alessandro per il post di questa bellissima canzone!

L'ho amata e cantata tantissimo all'epoca ed è uno dei testi più suggestivi di Jack Traylor: ritrovarla è stata una vera emozione e la chitarra di Craig Chaquico qui è in una delle poche performance realmente ispirate. Il cantato poi è veramente perfetto e coinvolgente.

Mi permetto di segnalare una/due note sulla traduzione:
- il doppio "who dares" lo renderei con "chi osa, chi ha l'ardire"
- "Old man keep..." l'avevo sempre interpretato come esortazione ("prenditi dei soldati, tienteli vicini").

Grazie ancora e un abbraccio di pace!

fabio bello - 2009/11/9 - 21:03


Ciao Fabio,

sono contento di averti aiutato a ritrovare una canzone cui tieni in modo particolare. Ovviamente il merito non è mio ma di "Musica & Memoria"...
Quanto ai tuoi suggerimenti circa la traduzione trovo che siano azzeccati e che le restituiscano un senso migliore.

Alessandro - 2009/11/9 - 22:17


William Pierce or William Pierce, Jr. (1753 – December 10, 1789) was an army officer during the American Revolutionary War and a member of the United States Constitutional Convention of 1787.

Roberto - 2019/11/26 - 18:49



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org