Language   

Ogni anno a fine d'agosto

Anton Virgilio Savona
Language: Italian



Ogni anno a fine d'agosto lassù nei boschi dell'Aspromonte
un ragno tesse una tela, un fiore appassisce, muore una fonte;
ed è lassù che ogni anno c'è chi decide la tua sorte
e compra la tua vita e la tua morte

Se provi a fare la spia non avrai il tempo di una preghiera
e dormirai i tuoi sonni sotto una coltre di terra nera
Perciò se c'è qualcuno che ti domanda chi ha sparato
so che risponderai: « Chi è stato è stato ».

« Io no, signor commissario. Io non so niente. Io non ho visto.
Non c'ero! Non li conosco. Mi lasci andare, in nome di Cristo!
Non guardi la ferita: cosa che passa, non è niente.
Lo giuro, è stato solo un incidente ».

Ci fu chi fece l'eroe e disse tutto senza paura
e fece nomi e cognomi in una stanza della questura
e per aver voluto onestamente dire il vero
adesso dorme i pace al cimitero.

Ogni anno a fine d'agosto lassù nei boschi dell'Aspromonte
un ragno tesse una tela, un fiore appassisce, muore una fonte.
Ed è lassù che ogni anno c'è chi decide la tua sorte
e compra la tua vita e la tua morte.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org