Language   

Black Day In July

Gordon Lightfoot
Language: English

List of versions


Related Songs

Rosa Parks
(OutKast)
Cherokee Bend
(Gordon Lightfoot)
Protocol
(Gordon Lightfoot)


[1968]
Lyrics and music by Gordon Lightfoot
Testo e musica di Gordon Lightfoot
Album: Did She Mention My Name

Gordon Lightfoot.
Gordon Lightfoot.

Dal 3° album di questo cantautore (Did She Mention My Name), pubblicato nel 1968. La canzone fa riferimento alla rivolta razziale del 1967 a Detroit. Penso che ci possa stare nel percorso sul "Razzismo negli Stati Uniti". [Renato Stecca]

Ci sta eccome, anche per dare il "benvenuto" in questo sito al grande Gordon Lightfoot... e per rendersi conto di che cosa furono i riots razziali di Detroit del luglio 1967 basta guardare il video della canzone. La quale, oltretutto, è bellissima. [CCG/AWS Staff]
Black day in July
Motor city madness has touched the countryside
And through the smoke and cinders
You can hear it far and wide
The doors are quickly bolted
And the children locked inside
Black day in July
Black day in July
And the soul of motor city is bared across the land
As the book of law and order is taken in the hands
Of the sons of the fathers who were carried to this land
Black day in July
Black day in July
In the streets of motor city is a deadly silent sound
And the body of a dead youth lies stretched upon the ground
Upon the filthy pavement
No reason can be found
Black day in July
Black day in July
Motor city madness has touched the countryside
And the people rise in anger
And the streets begin to fill
And there's gunfire from the rooftops
And the blood begins to spill
Black day in July
In the mansion of the governor
There's nothing that is known for sure
The telephone is ringing
And the pendulum is swinging
And they wonder how it happened
And they really know the reason
And it wasn't just the temperature
And it wasn't just the season
Black day in July
Black day in July
Motor city's burning and the flames are running wild
They reflect upon the waters of the river and the lake
And everyone is listening
And everyone's awake
Black day in July
Black day in July
The printing press is turning
And the news is quickly flashed
And you read your morning paper
And you sip your cup of tea
And you wonder just in passing
Is it him or is it me
Black day in July
In the office of the president
The deed is done the troops are sent
There's really not much choice you see
It looks to us like anarchy
And then the tanks go rolling in
To patch things up as best they can
There is no time to hesitate
The speech is made the dues can wait
Black day in July
Black day in July
The streets of motor city now are quiet and serene
But the shapes of gutted buildings
Strike terror to the heart
And you say how did it happen
And you say how did it start
Why can't we all be brothers
Why can't we live in peace
But the hands of the have-nots
Keep falling out of reach
Black day in July
Black day in July
Motor city madness has touched the countryside
And through the smoke and cinders
You can hear it far and wide
The doors are quickly bolted
And the children locked inside.

Contributed by Renato Stecca - 2009/8/24 - 17:53



Language: Italian

Versione italiana di Riccardo Venturi
24 agosto 2009
LUGLIO, GIORNO NERO

Luglio, giorno nero,
La follia di Motoropoli ha raggiunto la campagna
E in mezzo al fumo e alla cenere
Puoi sentire in lungo e in largo
Le porte sprangate veloce
E i bambini rinchiusi dentro
Luglio, giorno nero,
Luglio, giorno nero,
E l'anima di Motoropoli messa a nudo nel paese
Mentre prendono in mano il codice penale
I figli dei padri che furono portati in questo paese
Luglio, giorno nero,
Luglio, giorno nero.
Per le strade di Motoropoli echeggia un silenzio mortale
E il corpo di un ragazzo morto giace steso a terra
Sul selciato che fa schifo
E non c'è nessun motivo
Luglio, giorno nero,
Luglio, giorno nero,
La follia di Motoropoli ha raggiunto la campagna
E la gente si rivolta con rabbia
E le strade cominciano a riempirsi
Spari dalle cime dei tetti
E il sangue comincia a scorrere
Luglio, giorno nero
Al Governatorato
Niente si sa per certo
Squilla il telefono
E le ore passano
E si chiedono come sia potuto accadere
Però il motivo lo sanno eccome
Non è stato certo il caldo
Non è per colpa della stagione
Luglio, giorno nero,
Luglio, giorno nero
Motoropoli brucia di fiamme scatenate
Si riflettono sull'acqua del fiume e del lago
E ognuno sta ascoltando
Ognuno è sveglio
Luglio, giorno nero,
Luglio, giorno nero,
Girano le rotative
Veloci passan le notizie
Ti leggi il giornale del mattino
Sorseggiandoti la tua tazza di thè
E ti chiedi en passant
Ma è lui o sono io
Luglio, giorno nero
Nell'ufficio del Presidente
Ormai è successo e si manda l'esercito
Non c'è proprio alternativa, vedi
Ci sembra l'anarchia
E i carrarmati entrano cingolando
Per metterci una pezza come possono
Non c'è tempo da perdere
Discorso d'ordinanza, al diavolo i diritti
Luglio, giorno nero,
Luglio, giorno nero,
L'ordine ora regna a Motoropoli
Ma le sagome degli edifici sventrati
Fanno terrore al cuore
E tu dici, Ma come è potuto succedere
E dici, Ma come è cominciato
Perché non possiamo essere tutti fratelli
Perché non possiamo vivere in pace
Me le mani di chi non ha nulla
Continuano ad essere fuori di portata
Luglio, giorno nero,
Luglio, giorno nero,
La follia di Motoropoli ha raggiunto la campagna
E in mezzo al fumo e alla cenere
Puoi sentire in lungo e in largo
Le porte sprangate veloce
E i bambini rinchiusi dentro.

2009/8/25 - 00:03



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org