Language   

La lettera

Impact
Language: Italian



A voi cui piace la guerra, A voi che avete armato il paese più povero
A voi che giocate a scacchi con le sorti dell'umanità...

A voi che fate a gara a chi costruisce le armi più potenti
Per alimentare la vostra grande sete di potere
A voi integrati nel sistema, che siete necessari al suo mantenimento
A voi che decidete di combattere
E poi inviate al fronte giovani armati...

Aveva un figlio che credeva nella vita, l'avete tolto dalla sua via
L'avete vestito di un simbolo che nemmeno voi sapete cos'è
Ha imboccato una strada dalla quale non si torna
Nucleare, chimica, biologica - Fatta sempre della stessa merda...

Le aveva detto tornerò, ma era una piccola pedina
Di quell'orribile macchinazione che spegne il fiore dei tuoi anni...

Le bombe le dovremmo lanciare noi, per distruggere voi codardi
Mandarvi a combattere vestiti dell'abito effimero che portate addosso
Fucilarvi al palo uno per uno, con le armi comprate col denaro
Che poteva sfamare un bambino rantolante...


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org