Language   

Genova

Rein
Language: Italian



Voi con i vostri caschi lucidi
della polvere delle strade e del dolore dei vostri fratelli
voi, cani da guardia delle guardie
riflessi nello specchio, in equilibrio quasi perfetto

mi avete preso alle spalle
e non potuto far altro che gridare
tutto questo odio, pensavo
non porterà certo a nient'altro di buono

io e te infatti e da mesi che ormai non ci guardiamo più in faccia
nel sole asciutto del nostro futuro
di una giornata, in fin dei conti, potenzialmente tranquilla

Genova
Genova
Genova

Voi e i vostri palazzi d'oro
colazioni di lavoro
e nel vento l'incombenza
di un colpo di stato

voi e le vostre piazze fiorite
di una democrazia da carro armato
di ordini e geometrie
da nazismo in prima serata

verso le tre del pomeriggio
avevate bisogno di nuovi ordini, nuove divise e nuovi ideali
perché quelli vecchi erano lordi
del sangue della gente, del sangue dei vostri fratelli

Le mani sugli occhi ma il cuore sempre da una parte sola
e tu che piangi mentre dici “ma non vedi, non lo vedono
che così li ammazzeranno?”

Genova
Genova
Genova

E poi tutto è finito, tutto passa
tra le commedie in nome del bene
tra chi è uscito pulito
e chi è uscito in catene

e tu mi dici “hai occhi uguali ai loro
mentre insulti i tuoi migliori amici”
hai ragione, dio quanto mi vergogno
dio quanto mi vergogno

e adesso davvero non sento più niente
tutto è passato
tutto quanto è così lontano

Genova
Genova
Genova


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org