Lingua   

Gerard Duvall, tipografo

Bededeum
Lingua: Italiano



La Luna insegue l'ultima stella,
scioglie la notte nel cielo

L'ombra si stringe intorno a me,
come se avesse paura

Dentro il silenzio della notte,
l'urlo del sole si avvicina:
dietro ogni raggio una speranza,
ma solo il freddo lungo la schiena

l'ultima notte, l'ultima stella…
come se avesse paura

Scrivo per dirti cose già dette,
nel fiume d'inchiostro versato;
parole che inseguono un senso..
Ma cosa può dirti una voce di carta,
nel vuoto di carne che resta,
quando ogni sogno è violato?

Dentro la terra mi han portato,
nel ventre di fango di una trincea,
non c'è più inchiostro nelle mani
(ma) piombo e sangue e quello che resta…

L'ultima notte, l'ultima stella…
Come se avessi paura…

Fra dieci minuti all'assalto…
Ti scriverò presto… mi manchi.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org